SPORT
  1. Home
  2. CALCIO

Ecco cosa si sono detti Marotta e Spalletti

Nel faccia a faccia sono stati sviscerati i problemi dell'Inter

Era stato presentato come una sorta di “Mezzogiorno di fuoco” il summit tra Marotta e Spalletti al centro sportivo dell’Inter dopo le reciproche frecciatine degli ultimi giorni. Una sorta di duello all’ultimo colpo tra il dg e il tecnico ma alla fine non c’è stata alcuna tensione nell’incontro: sono stati delineati i campi d’azione di ognuno, come ha chiarito Marotta, ma è stata anche deciso di tenere una linea comune sul tema-Icardi e soprattutto di evitare altre uscite pubbliche che mettano sale sulla ferita ancora aperta. Uno degli obiettivi comuni di Marotta e Spalletti secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ sarebbe quello di arginare il protagonismo di Wanda Nara. La moglie-agente di Icardi, quest’anno ospite fissa della trasmissione ‘Tiki Taka’, praticamente ogni domenica parla in tv della questione rinnovo ma non solo.

FERMATELA – Domenica scorsa ad esempio Wanda Nara ha lamentato gli scarsi rifornimenti che arrivano a Icardi. Parole che ovviamente non sarebbero state molto gradite dallo spogliatoio nerazzurro e non aiutano a riportare la serenità necessaria nell’ambiente. Nella chiacchierata Marotta ha tranquillizzato l’allenatore, spiegandogli che i colloqui con il giocatore e il suo entourage continuano. Le parti sono distanti, però Icardi non è a scadenza (il contratto finisce nel 2021) e non ha nessun motivo per sentirsi in discussione. Di Icardi però d’ora in poi parlerà solo la società, Spalletti dovrà concentrarsi sul campo e meritare la riconferma per i risultati. Parole chiare ed accettate da tutti.

PATTO PER LA VITTORIA – Una sorta di patto per il presente e per il futuro che arriva alla vigilia di un mese decisivo per l’Inter. Oltre che con l’allenatore, Marotta, insieme al direttore sportivo Piero Ausilio e al direttore generale Giovanni Gardini, ha parlato anche con la squadra, ribadendo gli obiettivi e un concetto valido per tutti: la valutazione finale sarà direttamente legata ai risultati. Imprescindibile entrare nelle prime quattro e fare di tutto per vincere l’Europa League. Intanto gli azionisti lunedì 18 febbraio si ritroveranno a San Siro per l’assemblea dei soci. Sarà ufficializzato l’ingresso in società e in cda, con due consiglieri, del fondo LyonRock di Hong Kong che ha acquistato il 30,5% dell’Inter.

SPORTEVAI | 13-02-2019 08:39

Ecco cosa si sono detti Marotta e Spalletti Fonte: Ansa

SPORT TREND