Virgilio Sport

EuroBasket, l'Italia elimina la Serbia in una serata leggendaria

L'Italia scrive la storia del basket azzurro: contro ogni pronostico elimina una delle grandi favorite alla vittoria finale, la Serbia.

Pubblicato:

L’ItalBasket scrive la Storia. Gli azzurri battono – contro ogni ragionevole pronostico – la Serbia: una delle grandi favorite per la vittoria finale degli Europei. La squadra di Gianmarco Pozzecco gioca la partita perfetta: soffre, contiene il due volte MVP NBA, Nikola Jokic, resta agganciata al treno e poi allunga fra il terzo e il quarto quarto. È stata la serata che Marco Spissu racconterà ai nipotini: 22 punti per lui e giocate da MVP. “È stata una partita incredibile per noi” ha commentato a fine gara ai microfoni di Sky Sport 24. Poi ci sono i 21 di Niccolò Melli e i 19 di Simone Fontecchio: “Abbiamo fatto un’impresa indescrivibile” ha sentenziato il nuovo giocatore degli Utah Jazz.

Un anno dopo Belgrado, un’altra impresa dell’Italia

Dodici mesi dopo la storica partita di Belgrado – quando l’Italia, dopo 17 anni, staccò il pass per Olimpiadi – l’ItalBasket torna a battere la Serbia. Questa volta, a differenza di un anno fa, la nazionale slava aveva sul parquet Nikola Jokic: il due volte MVP dell’NBA, stella di Denver. La squadra del Poz rimane agganciata al treno serbo nel primo complicato, complicatissimo tempo. Uno dei momenti chiavi? Probabilmente l’espulsione del commissario tecnico azzurro per due falli tecnici. “Ci ha cambiato – conferma Spissu a Sky Sport 24 -: abbiamo difeso di più, corso in attacco. Ci ha dato la carica”. Gli azzurri nel terzo quarto guadagnano margine, trascinati proprio dal giocatore della Reyer Venezia, poi piazzano la zampata decisiva nel quarto quarto. “Quando siamo andati avanti di 10 a 2’ dalla fine, loro – sottolinea Niccolò Melli a Sky Sport – non avevano più inerzia. E noi abbiamo iniziato a crederci ancora di più”. Anche la partita di Melli è stata straordinaria: il giocatore dell’Olimpia Milano ha stoppato per ben due volte Jokic. La stella NBA, vi starete chiedendo, ha giocato male? No. Anzi. Ha chiuso la sua partita con una doppia doppia: 32 punti e 13 rimbalzi.

Fontecchio: “Partita fenomenale”. Spissu: “Solo il 10% ci dava favoriti”

Simone Fontecchio, la cui partita poteva essere condizionata dai due falli commessi al ‘pronti via’, sottolinea come “i ragazzi sono stati fenomenali, hanno fatto un break pazzesco nel terzo quarto. Veramente bravissimi tutti. Noi ci abbiamo sempre creduto, loro – evidenzia a Sky Sport – hanno provato ad andare via subito anche di 10, 11 punti ma noi non abbiamo mai mollato. Siamo dalla parte più complicata del tabellone, ma andiamo a giocarcela”. Secondo Spissu “solo il 10% delle persone ci dava come vincitori. Oggi – ammette – abbiamo speso tante energie, ma per questa maglia si fa questo e altro”.

Mercoledì il quarto di finale contro la Francia

Il capitano dell’ItalBasket, Luigi Datome, rimarca come questa sia “una serata incredibile. Avevamo davanti uno squadrone. Abbiamo avuto personalità, ci siamo aiutati dietro. Abbiamo giocato davvero bene”. Per Melli, che ha stoppato due volte Jokic e offerto una partita sia difensiva che offensiva ‘mostruosa, l’importante “e aver vinto. Il resto conta poco. I quarti di finale si giocheranno, mercoledì alle 17.15, contro la Francia di Gobert e Fournier. Proprio i francesi, alle Olimpiadi, avevano fermato il cammino azzurro. E proprio ai quarti di finale. “Rispetto per tutti, ma noi andiamo a giocarcela” è la carica di Simone Fontecchio.

Il tabellino dell’Italia: Spissu 22, Melli 19, Fontecchio 19, Polonara 16, Baldasso ne, Biligha, Tessitori ne, Datome 6, Mannion 2, Pajola 1, Ricci 2, Tonut 5

EuroBasket, l'Italia elimina la Serbia in una serata leggendaria Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...