Virgilio Sport

F1, a Imola sarà super Ferrari? Dal circuito alla Sprint, le novità

La F1 si trasferisce in Europa, sul circuito di Imola, dove tanti saranno i punti in palio a disposizione per il Mondiale: Leclerc riuscirà nell'allungo in classifica?

Pubblicato:

La Formula 1 si appresta a tornare in Europa per la prima tappa stagionale nel Vecchio Continente del 2022. Il Circus approda in Italia, sul circuito di Imola, dove la Ferrari arriva da leader assoluta della classifica, tra la soddisfazione di Charles Leclerc che guarda tutti dall’alto di quella piloti e l’entusiasmo del box di Maranello che è in testa a quella costruttori. Ma che Gran Premio sarà quello dell’Emilia Romagna?

Imola, le caratteristiche del circuito

Il circuito dell’Autodromo Internazionale Dino e Enzo Ferrari è uno dei più belli e complessi da interpretare nell’intero mondiale. Veloce, ma non per tutti, il tracciato è lungo quasi cinque chilometri e arricchito da 19 curve. Le più complesse sono la Tamburello, storica curva perché la prima dopo la partenza, la Villeneuve, fino alla pericolosissima curva Tosa, ma anche la Rivazza e quella delle Acque Minerali.

La pista è caratterizzata sì dall’alta velocità, ma anche da tante frenate che le nuove monoposto sentiranno con particolarità. Secondo i dati Brembo, le frenate sono 10 ogni giro, 2 in più rispetto a Monza e l’impegno sul sistema frenante sarà medio-alto.

Ferrari, Imola è una pista per la F1-75?

Cosa aspettarsi dal Gran Premio di Imola dalla Ferrari? Ovviamente tutti si augurano di veder trionfare la Rossa tra le curve di casa, come successo in passato. Delle 29 gare corse a Imola, infatti, la Rossa ne ha conquistate ben otto (sei con Schumacher dal 1999 al 2006 e due con Pieroni e Tambay nelle edizioni 1982 e 1983).

Il Cavallino visto nelle prime uscite del 2022 può di certo sfruttare la conformazione della pista e le caratteristiche della F1-75 per avere la meglio anche nella tappa italiana. Servirà però attenzione e giudizio per Leclerc e Sainz (fresco di rinnovo), che non dovranno farsi trascinare troppo dalla velocità della pista per non cadere in problemi con i freni che potrebbero riscaldarsi troppo in caso di frenate energiche.

I favoriti del GP di Imola

Andando ai favoriti, non possono quindi mancare le menzioni per Leclerc e Sainz, che con le Rosse proveranno di certo a dire la loro per conquistare il podio. Ma attenzione anche ai feriti in casa Red Bull e Mercedes. Verstappen vuole rialzarsi dopo i due zeri conquistati nel 2022, Hamilton vuole ritrovare il giusto ritmo al volante della sua Freccia d’Argento che non ha trovato tanti spunti fin qui.

Ma attenzione anche alla Red Bull di Perez e all’altra Mercedes di Russell, clienti che possono essere scomodi in un weekend che venerdì assegnerà già la pole position per la gara di domenica.

Novità Sprint, cosa cambia nel 2022

La grande novità del 2022 di Imola sarà la gara Sprint del sabato. Lo schema del weekend resta invariato rispetto al 2021, con FP1 e qualifiche al venerdì, ma al sabato dopo la FP2 non ci sarà più la Sprint Qualifying, ma una vera e propria gara che assegna tanti punti. Mentre la pole sarà assegnata al venerdì, in Sprint si darà vita a una gara di circa 30 minuti (100 chilometri complessivi) che farà andare a punti i primi otto classificati.

Rispetto al 2021, quando ad andare a punti erano i primi tre (con 3,2 e 1 punto a testa), la Sprint del 2022 dà 8 punti al primo, 7 al secondo e così via a scendere fino all’8° classificato che prenderà un solo punto. Dunque i punti in palio nell’intero fine settimana di Imola saranno ben 34, bottino che Leclerc non vuole farsi sfuggire per segnare in maniera decisa il prosieguo della stagione.

Secondo te Leclerc e Sainz sono paragonabili a Schumacher e Barrichello? Dicci la tua rispondendo al nostro sondaggio

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...