,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ferrari: Carlos Sainz al veleno con il team per la strategia

Lo spagnolo partirà dalla quinta posizione nella griglia del GP degli Stati Uniti, alle spalle di Charles Leclerc: "Non capisco perché dovrò partire con le soft al contrario degli altri" il commento dopo le qualifiche.

24-10-2021 11:00

Se le premesse sono quelle dell’inizio del weekend di Austin, la volata finale del Mondiale 2021 di Formula 1 sembra destinata a svilupparsi sul filo dell’alta tensione, la stessa che ha percorso tutta la stagione.

Dopo il gestaccio di Max Verstappen a Lewis Hamilton durante la seconda sessione di prove libere e il capolavoro dell’olandese che ha poi beffato in pista l’inglese nella corsa alla pole position, anche in Ferrari sembra ufficialmente esplosa la lotta interna tra Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Ad anticiparla era stato lo stesso pilota monegasco, che alla vigilia della trasferta statunitense aveva ammesso come “l’obiettivo mio e di Carlos è il bene della squadra, ma c’è anche competizione interna”.

Logico che sia così, del resto, perché se la corsa al terzo posto tra i costruttori nel testa a testa con la McLaren è più viva che mai, Leclerc e Sainz hanno vissuto una stagione all’insegna dei sorpassi reciproci.

Non il massimo per Charles Leclerc, prima guida conclamata di Maranello e alla terza stagione alla guida della Rossa, ma attualmente indietro di mezzo punto rispetto a Sainz, la cui prima annata alla Ferrari è stata finora più che positiva.

Eppure lo spagnolo non ha nascosto il proprio malcontento nei confronti del team per la strategia seguita nelle prove ufficiali del GP degli Stati Uniti.

Sainz, che scatterà dalla terza fila con il quinto tempo, subito dietro al compagno di squadra, sarà infatti l’unico tra i piloti di testa a partire con le gomme soffici.

“Nel Q1 ho avuto un bel feeling e sono riuscito a ottenere un buon tempo utilizzando un solo set di gomme – le parole dell’ex McLaren – ma poi nel Q2 la pista è peggiorata. Il nostro obiettivo era passare alla media, ma sono rimasto con le soft. Dobbiamo capire perché. Alla fine ho fatto un buon giro in Q3, Charles ha fatto un giro capolavoro. Siamo davanti alla McLaren, ma per me sarà difficile perché qui la gara dura tanto. Con un primo stint corto partiremo con il piede sbagliato”.

Lo spagnolo resta però fiducioso in vista della gara: “L’obiettivo resta quello di stare davanti alle McLaren. Dovrò partire bene, ma ci sarà da difenderci anche perché le gomme subiranno un degrado e questo per noi è un punto debole”.

Sainz ha finora concluso sul podio tre GP, conquistando il terzo posto in Ungheria e nel GP di Russia a Sochi e il secondo a Montecarlo, dove Leclerc non riuscì a partire nonostante la pole position conquistata in prova. Charles ha invece chiuso tra i primi tre solo a Silverstone, dove ha ottenuto il secondo posto alle spalle di Lewis Hamilton.

 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...