Virgilio Sport

F1, GP Brasile: sanzioni opposte per Lewis Hamilton e Max Verstappen

La Direzione di gara ha retrocesso Hamilton all'ultimo posto della griglia della Sprint Race per il Drs irregolare. Solo una multa invece per Verstappen per la violazione del parco chiuso: l'olandese partirà davanti a tutti nella "corsa breve".

Pubblicato:

Attesa per il primo pomeriggio italiano, la primissima mattinata brasiliana, la decisione dei commissari di gara del GP di San Paolo circa le possibili penalità per Lewis Hamilton e Max Verstappen si è fatta attendere per ore, per essere ufficializzata solo poco prima del via della Sprint Race.

GP San Paolo, DRS irregolare: Hamilton partirà ultimo nella Sprint Race

Come previsto, e temuto dalla Mercedes, il primo posto ottenuto da Lewis Hamilton venerdì è stato vanificato: il pilota inglese partirà dal fondo dello schieramento perché la Direzione di gara ha ritenuto la Mercedes “colpevole” per l’irregolarità al DRS.

Venuto a mancare il requisito della distanza massima fra le paratie di 85 mm dell’ala mobile posteriore, dopo una lunghissima discussione si è deciso di non concedere attenuanti alla scuderia di Brackley, che pure si era presentata convinta delle proprie ragioni all’udienza svoltasi attorno alle 15 ora italiana.

GP San Paolo: solo una multa per Max Verstappen

Poco prima era stata la volta della Red Bull e di Max Verstappen, andato “a rapporto” per la presunta violazione dell’articolo 2.5.1 del Codice Sportivo Internazionale. Nel concreto, l’olandese era finito sotto inchiesta per un contatto, mostrato da un video iniziato a girare subito dopo la fine delle prove di venerdì, nel quale Max era stato pizzicato a toccare proprio l’ala posteriore della Mercedes di Lewis Hamilton, in regime di parco chiuso. In questo caso, la Direzione ha usato la mano leggera, comminando al leader del Mondiale sono una multa di 50.000 euro

Poco prima della sentenza, Max Verstappen era stato difeso dal team principal della Red Bull Chris Horner, che si era affidato all’ironia: “Max è stato solo curioso – ha detto il manager a Sky Sport UK – abbiamo avuto piloti che hanno tirato le leve della frizione, altri che hanno infilato la testa negli abitacoli, gomme toccate, tocchi alle ali anteriori. Non è qualcosa di insolito e non è mai stato sollevato alcun caso. La velocità della Mercedes in rettilineo è molto impressionante, quindi ha solo voluto dare un’occhiata. Si sa che i piloti sono molto curiosi. Una penalità a Verstappen sarebbe sorprendente”.

GP San Paolo, le Ferrari guadagnano una posizione nella Sprint Race

Sventato quindi in casa Red Bull il rischio che anche Super Max dovesse partire dal fondo dello schieramento nella Sprint Race, o dalla pit lane. Al contrario, Verstappen partirà quindi in pole nella breve corsa del sabato, che assegnerà tre punti al primo classificato, due al secondo e uno al terzo e che soprattutto delineerà lo schieramento di partenza per il GP di domenica.

Sorridono anche le Ferrari, che guadagnano una posizione nella griglia della Sprint Race: Carlos Sainz passa dalla sesta alla quinta piazza, Charles Leclerc dalla settima alla sesta.

Per Verstappen quindi ci sarà l’occasione per allungare ancora in classifica su Hamilton, staccato di 19 punti, mentre l’inglese dovrà quantomeno cercare di rimontare più posizioni possibile in vista della corsa domenicale, dove già l’inglese dovrà scontare la penalità di cinque posti per aver cambiato il motore termico.

La rincorsa di Hamilton all’ottavo titolo mondiale è sempre più in salita e potrebbe vivere a Interlagos un’altra pagina decisiva.

 

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...