Virgilio Sport

F1: "Stroll autistico", like fuori luogo per Bianca Bustamante ed è bufera. Poi le scuse del talento femminile della McLaren

La giovane pilota Bianca Bustamante nella bufera: sui social mette like a un tweet che insulta Lance Stroll discriminando l'autismo, poi prova a scusarsi rivelando di avere un fratello autistico ma la frittata è fatta. McLaren e la F1 prenderanno provvedimenti?

27-12-2023 22:51

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

I social posso giocare brutti scherzi. Specie quando li si usa con leggerezza. Ne sa qualcosa Bianca Bustamante, 18 anni, pilota di origine Filippine che rappresenta una delle speranze dell’automobilismo femminili in ottica F1 tanto da essere entrata ufficialmente nel programma di sviluppo dei piloti della McLaren, prima donna a farne parte nella storia della scuderia di Woking.

Bianca ha messo un like fuori luogo a un post di un utente che, sì, da una parte la inneggiava, ma dall’altra parte usava frasi offensive contro un pilota del circus, Lance Stroll, e ancor peggio discrimanti verso le persone autistiche. Da qui la bufera social che ne è scaturita e che ha costretto la Bustamante a chiedere scusa immediatamente.

Chi è Bianca Bustamante: 18enne filippina col sogno della F1

Bianca, 18 anni, originaria delle Filippine, è un promettente talento femminile nel mondo dell’automobilismo, impegnata nelle corse dall’età di cinque anni, ha vinto numerosi campionati di kart in tutta l’Asia.

Finora nella sua carriera in monoposto, Bianca ha gareggiato nella W Series, nel campionato di Formula 4 UAE, nella Formula 4 italiana, nella USF Juniors e, più recentemente, nella stagione 2023 della F1 Academy. Dove ha ottenuto due vittorie e due podi in questa stagione. Dallo scorso ottobre è entrata nel programma di sviluppo dei piloti della McLaren, diventando così la prima donna a far parte del team di driver della storica scuderia di Woking. Bianca sarà anche testimonial della McLaren e parteciperà alla F1 Academy per la stagione 2024 al volante del team ART Grand Prix.

Bianca Bustamante e il like al post offensivo contro Stroll

Tutto è cominciato quando su Tik Tok si è aperta una discussione proprio su Bianca Bustamante evidentemente con la protagonista vigile spettatrice. Ai vari commenti che la definivano sopravvalutata ne è arrivato uno in difesa della 18enne che ha subito messo like. Peccato che la frase in sua difesa fosse altamente offensiva verso Lance Stroll e le persone autistiche:

“Come potete dire che è sopravvalutata quando ci sono persone che si comprano chiunque per entrare in questo sport, come Stroll l’autistico. Ha talento, ma se non fosse per i soldi di papà, sarebbe rimpiazzato immediatamente”

Bufera social su Bianca Bustamante: arrivano le scuse: “Ho un fratello autistico”

Questo like di troppo della Bustamante le è costato caro in termini di reputazione. In tanti l’hanno prontamente criticata sottolineando la gaffe, sia nei confronti di Stroll (e non sarebbe nemmeno la prima volta da parte della giovane pilota) e specialmente verso le persone autistiche.

La Bustamante si rende conto di aver esagerato e pone riparo con tanto di scuse con un lungo post di scuse: Mi scuso davvero profondamente. Ammetto l’errore di aver messo mi piace a un tweet inappropriato, non posso credere a tutte le persone a cui ho fatto del male – ha scritto la 18enne entrata nel programma di sviluppo McLaren – Stavo scorrendo i commenti e per sbaglio mi è partito un like ad un tweet, quando ho scoperto l’ho tolto immediatamente”.

La Bustamante ha poi proseguito, rivelando di aver lei stessa un fratello autistico di cui più tardi ha pubblicato un video in sua compagnia: “Essendo cresciuta con il mio unico fratello affetto da autismo, capisco perfettamente le sfide affrontate da chiunque sia affetto da autismo. Non sosterrei mai la discriminazione, a nessun livello, e tanto meno sosterrei un tweet discriminatorio contro un altro pilota. Prendo il tema dell’autismo molto seriamente e in modo molto personale. Con Lance Stroll e chiunque abbia offeso, mi scuso sinceramente perché questo tipo di commenti è qualcosa che non sostengo. Spero che la comunità delle corse capisca che si tratta di un incidente al 100%, mi scuso sinceramente per questo grosso errore”.

Raramente condivido così tanto della mia vita personale. Ma se c’è una cosa che mi ha fatto andare avanti, è stato mio fratello… E mi dispiace davvero per tutta la comunità dell’autismo.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...