,,
Virgilio Sport SPORT

FIFA triplica gli spettatori: ecco su cosa punta EA Sports

FIFA triplica gli spettatori dei suoi tornei, ma a EA Sports questo non basta. Lo sviluppatore ha deciso di farlo diventare l’eSport più seguito

EA Sports sta lavorando alacremente al fine di espandere le sue possibilità nell’ambito eSport. E ovviamente ha deciso di farlo concentrandosi sulle possibilità del suo titolo di punta, un videogame che da solo ha un’utenza potenziale di oltre 260 milioni di giocatori. Stiamo parlando ovviamente di FIFA 19, la simulazione calcistica per eccellenza, sulla quale lo sviluppatore canadese sembra aver puntato tutto.

Il dato che ha fatto riflettere i vertici della divisione sportiva di Electronic Arts riguarda soprattutto gli spettatori dell’ultima Fifa eWorld Cup, praticamente triplicati rispetto all’edizione precedente. Parliamo di circa 29 milioni di utenti che hanno seguito le fasi finali del torneo. Numeri decisamente corposi che fanno gola a un colosso che ha ancora stentato ad imporsi in maniera netta nel mondo esportivo.

EA Sports punta su FIFA per scalzare i MOBA e gli sparatutto

Le discipline elettroniche sono infatti generalmente dominate dai MOBA come League of Legends o Dota 2, oppure dagli sparatutto come Counter-Strike o il fenomeno Fortnite. Vengono poi i titoli di racing, che ormai sono quelli più contaminati con lo sport ‘vero’. Le simulazioni sportive invece hanno un loro spazio definito ma ancora limitato, che non coincide con le enormi vendite di titoli come FIFA o PES (ma anche di altri sport come NBA 2K).

Eppure, FIFA 19 è l’eSport teoricamente più accessibile al grande pubblico, sia grazie all’enorme semplicità del gioco del calcio in sé che per le regole molto aperte che hanno generalmente i tornei dedicati al titolo. Ed è su questo fattore che il general manager di EA Sport Todd Stridin ha deciso di puntare per lanciare finalmente il titolo nelle discipline elettroniche in tutto il suo potenziale.

La maggiore attenzione, dunque, sarà riservata allo streaming e all’organizzazione dei tornei. Nel primo caso si tenterà di espandere il pubblico oltre che su Twitch e YouTube anche sulle tradizionali pay tv sportive, come Sky. Nel secondo si punterà a fare in modo che tutti i giocatori di FIFA possano aspirare a diventare gamer capaci di gareggiare in una competizione, organizzando anche sempre più leghe parallele ai campionati ‘veri’.

HF4 | 30-01-2019 13:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...