Virgilio Sport

Flop Inter, la rabbia dei tifosi contro Antonio Conte

L'eliminazione dalla Champions League, i commenti post-partita e la gestione di Eriksen: tutti i motivi per cui il tecnico salentino è il primo bersaglio del popolo nerazzurro.

10-12-2020 11:36

L’ Inter  di Antonio Conte è fuori dall’Europa, non solo dalla Champions League . Il verdetto è arrivato nel modo più triste possibile, ovvero senza riuscire a segnare un gol allo Shakhtar Donetsk e senza potersi neppure “appellare” al tanto temuto pareggio tra Real Madrid e Borussia Moenchengladbach, che non sono neppure andate vicino al risultato che avrebbe estromesso l’Inter dalla Coppa anche in caso di vittoria sugli ucraini.

Solo il fatto che si sia giocato a porte chiuse ha protetto l’allenatore e i giocatori dai fischi dei tifosi, costretti ad assistere alla stessa scena per il terzo anno consecutivo. E se capitan Handanovic è già pronto a scuotere il gruppo per pensare al campionato (“L’Inter non è da Champions, lo dicono i numeri”), per i sostenitori nerazzurri non è ancora tempo di voltare pagina. Prima c’è da trovare un capro espiatorio, individuato proprio in Conte.

I numeri condannano alla mediocrità il tecnico salentino in campo internazionale. In cinque campagne di Champions in carriera il miglior risultato è la qualificazione ai quarti con la Juventus nel 2013, poi gli ottavi con il Chelsea nel 2018, quindi ben tre eliminazioni alla fase a gironi, una con i bianconeri e due con l’Inter. E i buoni risultati dopo le retrocessioni in Europa League (semifinale con la Juve nel 2014, finale con l’Inter la scorsa estate) non possono certo bastare per far vedere il bicchiere mezzo pieno.

Il popolo nerazzurro è infuriato con Conte per come l’Inter è stata eliminata, per il bilancio di appena una vittoria su sei partite , per gli zero gol segnati allo Shakhtar che ne ha incassati dieci dal Gladbach, per la mancanza di autocritica e ancora per motivi tattici , dall’insistenza sulla difesa a tre, fino agli errori nella lettura delle partite e quindi nelle sostituzioni e infine per la gestione di Christian Eriksen .

Anche nella notte decisiva e nonostante il risultato non si sbloccasse il danese è stato mandato in campo nel finale, sfiorando anche il gol. Un ostracismo che ha portato l’ex Spurs ad essere “adottato” dai tifosi dell’Inter nonostante un rendimento non esaltante e che spinge il tribunale dei social ad invocare l ’esonero da parte della società o le dimissioni di Conte che però, visto il tenore delle dichiarazioni del post-partita, pare uno scenario improbabile…
 

Flop Inter, la rabbia dei tifosi contro Antonio Conte Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...