SPORT
  1. Home
  2. ESPORT

Fortnite, occhio alle truffe: come non farsi ingannare

Su Fortnite proliferano le truffe. Tra promesse di V-Bucks gratis e App fake, i truffatori hanno vita facile. Ecco come fare per non farsi ingannare

Il grande successo di Fortnite in tutto il mondo non ha potuto fare a meno di attirare malintenzionati di tutte le fogge che mirano a truffare in maniera sempre più fantasiosa i numerosi giocatori della celebre Battle Royale di Epic Games. Si tratta di un vero e proprio business parallelo, che sottrae illegalmente parecchi soldi ai poveri gamer più sprovveduti.

In Fortnite le truffe sono all’ordine del giorno

I truffatori operano attraverso siti, video e canali di YouTube, pagine social fasulle e App truffaldine diffuse in tutto il web. Il loro gioco consiste nel redirigere il traffico verso link non ufficiali, dai quali carpire dati personali o addirittura chiedere pagamenti. Sfruttando il fatto che il supporto del gioco non sia esteso a tutti gli smartphone e che sia scaricabile solo da un sito dedicato, sul Play Store di Android hanno proliferato tantissime App fake.

Un’altra fonte inesauribile di truffe sono i siti, video e link che promettono V-Bucks facili. La moneta interna di Fortnite – alla base dei guadagni di Epic Games – è difatti necessaria per avere potenziamenti, skin, armi e accessori vari. Ecco perché la speranza di ottenerne tanti gratis o quasi attira molti giocatori nelle trappole dei truffatori, che li redirigono sui propri canali. Per evitare questa truffa, l’importante è diffidare sempre da chi vende generatori di V-Bucks o coupon per V-Bucks gratis.

HF4 | 08-11-2018 14:30

Fortnite, occhio alle truffe: come non farsi ingannare
Gli screenshot di Fortnite, il videogioco del momento
Fonte: 123RF

TAG:

SPORT TREND