Virgilio Sport

Gli stadi più grandi del Mondo: i templi dove avviene la magia del calcio

Gli stadi sono luoghi magici per tifare insieme, esultare e gioire. Quali sono i più grandi al mondo? Il primato è del Rungrado May Day Stadium di Pyongyang, in Corea del Nord

27-01-2023 11:10

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Gli stadi più grandi del Mondo: i templi dove avviene la magia del calcio Fonte: Getty

Gli stadi sono luoghi magici: moderne arene nelle quale si sfidano i protagonisti del mondo del calcio, applauditi, spinti e a volte anche fischiate da migliaia di tifosi assiepati sulle tribune.

Nel mondo esistono tanti tempi del calcio, e se Wembley viene sempre ricordato come uno dei luoghi simbolo del calcio e della sua storia, il primato come grandezza appartiene ad altri stadi.

Anz Stadium di Sydney

Al decimo posto della classifica degli stadi di calcio più grandi al mondo troviamo l’Anz Stadium a Sidney. La struttura è stata pensata per essere usata in molte discipline e non solo nel calcio.

L’inaugurazione è avvenuta nel 1999 per ospitare circa 100mila persona ma nella ristrutturazione avvenuta già nel 2003 la capienza è scesa a poco più di 83mila posti.

Un ruolo d’onore per lo stadio lo occupa il rugby ma nel 2006 ospitò lo spareggio di qualificazione per i Mondiali del 2006 tra i padroni di casa e l’Uruguay, con vittoria dei padroni di casa.

Il Salt Lake Stadium di Calcutta

Dall’Australia si vola all’India per quello che è noto come il Salt Lake Stadium di Calcutta. La struttura è il Yuva Bharati Krirangan (in lingua Bengali) che significa stadio della Gioventù Indiana.

All’epoca della sua costruzione nel 1984 era lo stadio più grande al mondo con i suoi 120mila posti a sedere ma nel 2011 avvenne una ristrutturazione che ne ha ridotto la capienza a circa 85mila posti. Un ulteriore ammodernamento è avvenuto nel 2017 quando ha ospitato la finale del Mondiale di calcio Under17.

Il Borg El Arab Stadium ad Alessandria

Gli egiziani hanno regalato al mondo delle meraviglie architettoniche e anche uno degli stadi più grandi. Nel 2006 per volere della Fifa è infatti stato costruito il Borg El Arab Stadium che sorge a circa 50 chilometri da Alessandria, ed è il secondo stadio più grande d’Africa con i suoi 86mila posti a sedere.

Oltre ad ospitare il campionato egiziano, è stato anche la deve dei Mondiali di calcio Under20 che si sono giocati nel 2009, con la partita inaugurale tra i padroni di casa e Trinidad e Tobago.

Il Bukit Jalil National Stadium a Kuala Lumpur

Dall’Oceania all’Africa fino a tornare all’estremo Oriente. Al settimo posto tra gli stadi più grandi del mondo troviamo il Bukit Jalil National Stadium che sorge a Kuala Lumpur, capitale della Malesia. La struttura è stata inaugurata nel 1998 con la cerimonia d’apertura dei giochi del Commonwealth.

La capienza è superiore alle 87mila unità rendendolo lo stadio più grande del sud-est asiatico, e il terzo in tutta l’Asia. Lo stadium che sorge nel quartiere di Bukit Jalil è il campo da gioco della squadra nazionale malese, ma ospita anche competizione nazionale come la Malaysia FA Cup e la Malaysia Cup, oltre che altri eventi sportivi e anche concerti musicali.

Il leggendario Stadio Azteca di Città del Messico

In Messico sorge uno degli stadi più grandi del mondo e uno degli stadi più importanti nella storia del calcio, almeno per quello italiano. Lo Stadio Azteca può ospitare 87.523 persone ed ha una storia gloriosa alle spalle.

E’ stato inaugurato nel 1966 e quattro anni dopo sarà teatro dei Mondiali di calcio e in particolare di quella che passerà alla storia come la “partita del secolo” quando l’Italia batte ai supplementari la Germania con il risultato di 4-3.

Circa 16 anni dopo lo Stadio Azteca torna ad essere protagonista di un momento indimenticabile nella storia del calcio, ancora una volta in occasione dei Mondiali nella sfida tra Argentina e Inghilterra con la doppietta realizzata da Diego Armando Maradona, il primo con la famigerata “mano de Dios”, il secondo con il “barrilete cosmico”, il gol più bello della storia del calcio.

In un primo momento lo stadio Azteca aveva una capacità di circa 107mila posti a sedere che sono stati ridotti dopo una ristrutturazione.

Lo stadio di Wembley, Inghilterra Fonte: Getty Images

Lo stadio di Wembley, Inghilterra

Il tempio del calcio: Wembley Stadium

Non sarà il più grande ma così come per lo Stadio Azteca, il nome del Wembley Stadium sarà per sempre legato a quello della storia del calcio. Sono 90mila i posti dello stadio che sorge a Londra e che ha subito un restyling totale nel 2007.

Il vecchio stadio di Wembley sorto nel 1923 e teatro di alcune delle partite più importanti della storia del calcio comincia a diventare obsoleto già nel corso degli anni ’90, per questo motivo viene fatto un progetto che prevedesse la sua quasi totale demolizione per costruire uno stadio più moderno che è stato inaugurato nel 2007 e che ha ospitato due finali di Champions League, la finale dell’Europeo del 2020 (vinto dall’Italia) oltre che ad essere stato sede dei Giochi Olimpici di Londra nel 2012.

Fonte: ansa

Real Madrid-Juventus allo stadio Rose Bowl di Pasadena, California

Rose Bowl: teatro di una delusione italiana

Se lo Stadio Azteca evoca alla memoria ricordi bellissimi per i tifosi italiani, il Rose Bowl di Pasadena, negli Stati Uniti riporta alla mente dei momenti che vorremmo cancellare.

Il Rose Bowl viene inaugurato nel gennaio del 1923 ed ha come uso quello delle gare di football americano. Ma nel corso degli anni è stato teatro anche di tante gare di calcio con i suoi 92.542 posti a sedere.

La gara che rimane maggiormente alla memoria è quella della finale dei Mondiali del 1994 con l’Italia che si arrese ai calci di rigore contro il Brasile. Lo stadio è stato anche teatro della finale del torneo di calcio alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984, oltre che utilizzato per la Coppa America del 2016.

FNB Stadium: il The Calabash di Mandela

Al terzo posto della classifica degli stadi di calcio più grandi del mondo c’è il First National Bank Stadium di Johannesburg, in Sud Africa. Si tratta dello stadio più grande d’Africa grazie ai suoi 95.736 posti a sedere.

Lo stadio è stato inaugurato nel 1989 ma ha subito una pesante ristrutturazione nel 2009 in vista dei Mondiali che si sono giocati proprio in Sudafrica nel 2010.

Lo stadio che porta anche il nome di Soccer City ed ospita sia gare di calcio che di rugby è stato soprannominato “The Calabash” per via della forma simile ad una pentola africana.

Viene regolarmente usato dalla squadre del Kaizer Chiefs e rappresenta un luogo simbolo per il SudAfrica visto che è stato all’FNB che Nelson Mandela ha tenuto il suo primo discorso dopo la prigionia ed è stato teatro dei suoi funerali nel 2013.

Fonte: Getty Images

Stadio Camp Nou, Barcellona

Camp Nou: la cattedrale del Barcellona

Nella classifica degli stadi di calcio più grandi del Mondo ad occupare il secondo posto c’è il leggendario Camp Nou di Barcellona. Uno stadio che mette i brividi e che è capace di emozionare tutti gli appassionati di calcio. Lo stadio che ospita le gare del Barcellona è diventato, grazie alla sua storia, un luogo da visitare quasi obbligatoriamente per chi visita la capitale della Catalunya.

E’ stato inaugurato nel 1957 ed attualmente ha una capienza di 99.354 posti. La capienza iniziale era di poco superiore ai 99mila posti che poi arrivo a 115mila in occasione dei Mondiali del 1982.

La capienza è stata poi ancora una volta ridotta negli anni successivi per venire incontro all’applicazione dei regolamenti che obbligavano ad eliminare i posti in piedi. Nel 1982, proprio ai Mondiali, l’Italia giocò la semifinale contro la Polonia che avrebbe regalato l’accesso alla finale contro la Germania poi vinta dagli azzurri.

Rungrado May Day Stadium in Corea del Nord

Il primato, assolutamente indiscusso, dello stadio più grande del Mondo appartiene al Rungrado May Day Stadium che sorge a Pyongyang, capitale della Corea del Nord. Si tratta di una struttura monumentale con i suoi 150.000 posti a sedere.

Lo stadio è stato inaugurato il 1 maggio del 1989 ed è stato costruito per volere del dottore Kim-Il Sung (nonno dell’attuale Kim Jong-un). La struttura viene utilizzate per ospitare le gare di calcio delle nazionali coreane, ma è stato anche teatro di gare di altri sport oltre che del Festival di Arirang, uno spettacolo annuale organizzato dal regime nordcoreano.

Nel 2000 è stato teatro di uno storico incontro tra Kim Jong-Il ed il segretario di stato statunitense Madaleine Albright. La particolarità dello stadio è rappresentata dal suo tetto formato da 16 arcate a forma di petalo.

Fonte: Getty Images

Stadio Giuseppe Meazza a San Siro

Gli stadi più grandi del calcio: menzioni speciali

Nella Top 10 degli stadi più grandi del mondo mancano però alcuni luoghi di culto per gli appassionati di calcio. Tra questi c’è senza dubbio il Maracanà di Rio de Janeiro (78.838 posti a sedere), teatro di alcune gare leggendarie.

Originariamente la capienza dello stadio era di 165mila spettatori, ma i numeri si sono ridotti nel coeso del tempo per motivi di sicurezza prima a 92mila e poi alla cifra attuale. Tra gli stadi più grandi del mondo c’è anche il Giuseppe Meazza in San Siro, a Milano, con i suoi 80mila posti (78.275 a sedere) teatro delle gare di Milan e Inter.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...