,,
Virgilio Sport SPORT

Havertz si racconta: "Volevo fare il parrucchiere"

Kai Havertz, match-winner dell'ultima finale di Champions, rivela una sua vecchia ambizione: "A 12-13 anni sognavo di fare il parrucchiere".

Con un goal, il primo in assoluto nella competizione, ha deciso la finale di Champions League vinta dal Chelsea sul Manchester City, prendendosi la scena e la coppa dalle grandi orecchie: periodo da sogno per Kai Havertz, che a breve prenderà parte anche agli Europei itineranti con la sua Germania.

Ma da giovanissimo, in realtà, le ambizioni erano ‘leggermente’ diverse: come dichiarato nel corso di un ‘Question&Answer’ andato in scena sull’account Instagram della nazionale tedesca, il classe 1999 aveva in mente ben altro per il suo avvenire.

“Ad essere onesti, quando avevo 12-13 anni, il mio obiettivo era fare il parrucchiere. Due settimane fa, peraltro, mi è stato permesso di tagliare i capelli a mio fratello: l’ho rasato tutto per bene”.

A giudicare da ciò che fa col pallone tra i piedi, però, la scelta di diventare un calciatore non è stata poi così sbagliata…

OMNISPORT | 05-06-2021 15:38

Havertz si racconta: "Volevo fare il parrucchiere" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...