,,
Virgilio Sport

Juve in cerca di fondi per il mercato: cessioni e prestiti le strade

La Juve valuta l'interessamento del Chelsea per Rabiot, oltre a cercare di capire come gestire i tanti prestiti sparsi in giro per l'Europa.

24-05-2022 21:30

La Juve ha terminato la sua prima stagione da un decennio a questo parte con “zeru titoli”, per dirla alla Mourinho. Continua anche la sfortuna dei bianconeri nelle finali, avendo perso sia quella di Supercoppa italiana sia quella di Coppa Italia contro l‘Inter. 

Rimane la buona notizia del quarto posto che significa qualificazione in Champions League, e da qui la banda di Allegri deve ripartire, continuando sulla linea verde inserendo qualche giocatore di esperienza e soprattutto dai piedi buoni.

La Juventus però ha anche un altro aspetto da considerare nel mercato, ovvero le cessioni e la sistemazione della miriade di giocatori in prestito sparsi in giro per l’Europa. Proprio su questo, un aspetto utile anche a racimolare fondi in vista del mercato, si concentreranno all’inizio gli uomini mercato bianconera.

Juventus, incredibile interesse per Adrien Rabiot

Assieme ad Arthur e a Moise Kean, il francese è il vero esubero della rosa bianconera. Beccato continuamente dai tifosi, l’ex PSG non ha mai davvero fatto vedere prestazioni di livello, non abbastanza almeno da giustificare il fatto di essere uno dei giocatori più pagati della rosa. Allegri lo tiene in grande considerazione e lo schiera sempre titolare, ma è chiaro ormai a tutti che non è un giocatore da Juve, e si proverà a sistemarlo da qualche parte anche per proseguire l’opera di alleggerimento del monte ingaggi.

Come scrive calciomercato.com, sembra che il Chelsea si stia interessando al classe 1995, il cui contratto scade nel 2023 ma che non ha ancora ricevuto nessuna offerta per il rinnovo. La Juventus ha fissato il prezzo intorno ai 15-20 milioni di euro, ma sarà sicuramente una trattativa lunga.

Questo perchè il Chelsea è nel bel mezzo di un passaggio societario, col club londinese che passerà dalle mani di Roman Abramovich a quelle di Todd Boehly, co-proprietario dei Los Angeles Dodgers.

Tanti giocatori in prestito: chi potrebbe rimanere a Torino

Tra i tanti giocatori che la Juventus ha mandato in prestito in giro per il Continente, sono davvero pochi quelli che potrebbero tornare a Torino non solo per una breve apparizione, ma per rimanerci veramente.

Nello specifico sono solamente tre quelli che potrebbero restare, di cui uno solo sicuramente. Stiamo parlando ovviamente di Federico Gatti, acquistato a gennaio per 10 milioni dal Frosinone ma rimasto in prestito fino alla fine della stagione.

Diverso poi il discorso per quanto riguarda Nicolò Rovella e Nicolò Fagioli. Il primo ha già esperienza in Serie A, è stato uno dei migliori nel disastrato Genoa 2021/2022 e potrebbe tornare a Torino, proprio come Fagioli, protagonista della cavalcata della Cremonese promossa in Serie A.

Difficile che rimangano entrambi, ma senza dubbio il centrocampo bianconero subirà un restyling totale in estate, e dunque avranno le proprie chance di conferma nel corso del ritiro pre-campionato. Al momento, Rovella è favorito per rimanere a Torino, per formare con Locatelli e Miretti (già confermato) un centrocampo tutto italiano e giovane. Se poi dovesse veramente tornare Pogba

Tantissimi sono invece quelli che se ne andranno ancora dalla Continassa

I giocatori che invece dovranno trovarsi un’altra sistemazione sono tantissimi, e sono molto importanti per la Juventus perchè potrebbero garantire un tesoretto davvero importantissimi in ottica mercato. Stiamo parlando, tra tutto, dunque tra cartellini e risparmi di ingaggio, di circa 80 milioni di euro.

La maggior parte di questa cifra deriverà dal riscatto da parte del Tottenham di Dejan Kulusevski, un giocatore che ha letteralmente spaccato in due la Premier League e sul quale la Juve, e Allegri in primis, non ha creduto abbastanza. Il riscatto costerà agli Spurs circa 40 milioni di euro.

Chi andrà via quasi sicuramente poi è Aaron Ramsey, un giocatore molto più deludente di Rabiot, che già non ha fatto mai vedere grandi cose allo Stadium. Andato ai Rangers, è stato sempre infortunato e quando ha giocato ha fatto danni, come il rigore sbagliato in finale di Europa League che è costato agli scozzesi il trofeo. I bianconeri faranno di tutto per liberarsene, ma sarà difficile trovare un acquirente. Probabile che si percorra la strada della rescissione consensuale.

Interessante anche la situazione di Demiral, che tornerà a Torino dall‘Atalanta. Su di lui servirà ragionare, dato che si tratta di un centrale giovane e già con molta esperienza alle spalle. 

Mandragora, Pjaca e Ihattaren torneranno a Torino (difficile capire cosa farà Ihattaren) ma senza dubbio la Juve non se li terrà in rosa (l’italiano non ha mai avuto una vera possibilità a Torino), così come non terrà Dragusin, Frabotta e Gori.

Da tutti questi giocatori si cercherà di ottenere il massimo dal mercato, ovvero una cifra tra i 40 e i 50 milioni di euro.

Calciomercato, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Juve LIVE: trattative e scambi di oggi in diretta LIVE

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...