,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, un grande ex spiega il mancato ritorno

Moise Kean chiude la porta in faccia ai bianconeri: "La scelta di approdare al Psg è stata mia".

Per un ex come Paul Pogba che sembra avere ormai dimenticato il proprio passato bianconero, al punto da dichiarare di sognare di giocare nel Real Madrid, ce n’è un altro come Arturo Vidal che si è reso protagonista di un “tradimento” inatteso per i tifosi della Juventus, ovvero il passaggio all’Inter.

In mezzo ecco un altro giocatore con un recente trascorso in bianconero che ha preferito non tornare alla base un anno dopo la cessione.

Si tratta di Moise Kean, il cui trasferimento al Psg è stata una delle notizie più sorprendenti delle ultime ore della sessione estivo-autunnale di calciomercato.

Per buona parte del mese di settembre il ritorno in bianconero dell’attaccante italo-ivoriano nel giro della Nazionale italiana è sembrato essere un’ipotesi concreta, prima che la dirigenza dei campioni d’Italia optasse per un altro ex come Alvaro Morata.

Intervistato da Rai Sport, tuttavia, Kean ha tenuto a precisare di avere scelto in prima persona di non tornare nella squadra nella quale è cresciuto debuttando in Serie A e nella quale aveva fissato il record del primo classe 2000 a debuttare in A e in Champions League e a trovare la rete nel massimo campionato: 

“E’ vero, sarei potuto tornare alla Juventus, ma ho scelto insieme alla mia famiglia e adesso mi ritrovo a giocare in Ligue 1. Non è la prima volta che vengo a Parigi, ci sono già stato e li ho dei parenti”.

Ha sorpreso la decisione di lasciare l’Everton, che su Kean aveva investito ben 27,5 milioni poco più di un anno fa.

A Liverpool le cose non erano iniziate bene, ma dopo l’arrivo in panchina di Carlo Ancelotti le cose erano migliorate in campo così come nel rapporto con la tifoseria, che ha salutato Kean con un affettuoso striscione.

Anche perché a Parigi la concorrenza in attacco sarà spietata, un problema per un giocatore a caccia della convocazione con l’Italia per l’Europeo 2021: “Da questa fantastica esperienza mi aspetto di imparare molto e di ottenere risultati positivi – ha detto Kean – Sono giovane, mi piace crescere vicino a grandi attaccanti. Imparerò dalla loro esperienza e dal loro modo di giocare. Non sono particolarmente particolarmente dispiaciuto di aver lasciato il calcio inglese, anche se lo striscione dei tifosi dell’Everton mi ha emozionato perché non me l’aspettavo”.

OMNISPORT | 10-10-2020 11:37

Juventus, un grande ex spiega il mancato ritorno Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...