,,
Virgilio Sport

La Supercoppa Italiana va verso la nuova formula: sarà rivoluzione

L'Arabia Saudita avrebbe offerto una cifra allettante per il calcio italiano in un'ottica di riformulazione della Supercoppa Italiana

15-09-2022 11:49

Tra pochi mesi tornerà a giocarsi la Supercoppa Italiana, il classico appuntamento di metà stagione (dal 2020 in poi) che vede confrontarsi i Campioni d’Italia contro i detentori della Coppa Italia o, nel caso in cui una squadra dovesse aggiudicarsi Campionato e Coppa nazionale, la finale vedrà protagonista il detentore di entrambi i titoli con la finalista perdente della Coppa Italia. La prossima edizione, dopo tre anni in cui si è svolta in Italia causa pandemia, si disputerà nuovamente all’Estero, precisamente a Riyad (Arabia Saudita), dove si affronteranno Inter e Milan in un Derby di Milano esotico. L’appuntamento è per il 18 gennaio 2023.

Maxi offerta dall’Arabia Saudita per una nuova formula della Supercoppa

Secondo il quotidiano economico “Milano Finanza”, l’Arabia Saudita avrebbe presentato una maxi offerta alla Lega Serie A per confermare l’accordo in essere sulla Supercoppa Italiana. Alla lega del massimo campionato italiano, lo Stato mediorientale avrebbe recapitato una proposta vincolante da 138 milioni di euro. Il rinnovo prevede una durata di sei anni sino alla stagione 2028/29 per un guadagno per le casse del calcio italiano di circa 23 milioni di euro netti ad annata sportiva, con il Paese ospitante che si farebbe carico delle spese di viaggio e alloggio. Si tratta di un valore triplo rispetto al contratto in essere, il cui valore è stimato in 8 milioni di euro.

Non più finale secca, ma Final Four

L’offerta vincolante è scaturita sulla base di ciò che dovrebbe essere la nuova formula del torneo. Non più una finale unica, ma uno schema simile alla Supercoppa di Spagna. Si tratta di una Final Four in cui verrebbero coinvolte le prime due classificate in Serie A e le due finaliste di Coppa Italia. Il torneo si svolgerebbe dunque in tre partite, due semifinali e una finale. La squadra vincitrice del trofeo italiano andrebbe infine ad affrontare il club vincitore della Supercoppa d’Arabia Saudita.

Un’offerta allettante per il calcio italiano

Nei prossimi giorni una delegazione della Lega Serie A guidata da Luigi De Siervo si recherà a Riad per trattare con i rappresentanti dell’agenzia che ha formulato l’offerta, con il chiaro obiettivo di migliorare le condizioni contrattuali. Si vedrà se vi sarà la possibilità di innalzare ulteriormente un’offerta già ricca per il calcio italiano ed i club che lo compongono, il tutto per rimpinguare le casse svuotate dalla crisi pandemica e da anni di spese superiori ai ricavi.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...