,,
Virgilio Sport

Ludogorets Roma, una partita travolta dal sarcasmo e dalle critiche del web

Esordio deludente per la Roma in Europa League, battuta dal Ludogorets in una partita piuttosto opaca. I tifosi sul web si scatenano con le critiche

08-09-2022 20:56

Si è concluso Ludogorets-Roma, primo incontro nel Girone C della stagione 2022-2023 dell’Europa League. I giallorossi cominciano il loro cammino con un passo falso, perdendo il match 2-1 in una partita dove la squadra ha mostrato poca grinta e pochi lampi di gioco.

Ludogorets Roma, le prime critiche tra scelte tattiche e campo di gara

Già prima del fischio d’inizio i tifosi avevano polemizzato con la scelta di Mourinho di affidare le chiavi del centrocampo alla coppia Cristante-Matic (“Vi prego basta con il centrocampo Cristante-Matic”, twitta Samuele, “Basta Cristante-Matic, basta”, ribadisce Nardone). Poi, che le cose non stessero prendendo una bella piega, lo ha dimostrato un campo non certo da competizione europea UEFA, viste le condizioni non eccelse del manto di gara. Cosa che hanno notato giornalisti e tifosi, con l’utente Giuseppe Falcão che su Twitter ha sintetizzato così il disappunto generale: “È una cosa scandalosa che la UEFA permetta di giocare delle partite su campi del genere. Neanche il parchetto sotto casa sta in queste condizioni”. E Martino Pirella posta sarcastico la foto di un campo di patate per tratteggiare meglio la situazione del contesto della partita. Bocciata anche la regia del match, giudicata troppo dilettantistica, con The User Formerly Known As Ferencino che scrive beffardo: “Adoro la regia televisiva che si rifà all’espressionismo tedesco degli anni ’30, lasciandoti immaginare dove sia il pallone per lunghi tratti dell’incontro”.

Il primo tempo: quel rigore non assegnato

Il primo tempo è stato avaro di emozioni, sebbene la Roma con Lorenzo Pellegrini sia arrivata vicino al gol in due frangenti. Barbara Borelli twitta: “Una partitaccia, ma nel finale abbiamo fatto molto bene. Dobbiamo giocare un po’ di più su Belotti su un campo del genere. E comunque c’era un rigore grande quanto una casa. Forza ragazzi”, riferendosi al mancato penalty per la Roma al 7′ di gioco, con Pellegrini fatto cadere in area ma senza che il Var intervenisse per concedere il calcio di rigore. In ogni caso, questo primo tempo ha deluso i tifosi, come sintetizza Torrenapoli: “Campo di patate, ritmi da amichevole, quasi da spiaggia direi, considerato il terreno, Roma al piccolissimo trotto, Ludogorets scarso. In serie C si vede di meglio. Partita inguardabile”. E Gabriele La Spina: “Troppi passaggetti inutili indietro, zero movimenti, zero vere occasioni”.

Il secondo tempo: la Caporetto della Roma

Anche il secondo tempo, sin dall’inizio, continua a raccogliere critiche da parte dei tifosi. Dylan scrive: “[…] Qua pare che si sentino tutti arrivati dopo la vittoria della Conference, non corrono, non pressano, sbagliano stop, tiri, passaggi, cali di concentrazione continui… ma dove c***o ci presentiamo quest’anno di questo passo”. Al 67′ entra Shomurodov per Belotti, all’esordio in maglia giallorossa, e c’è anche il cambio di Celik, uscito dal campo per far entrare Spinazzola: pochi minuti dopo Cauly sblocca la partita approfittando della leggerezza difensiva della Roma, e c’è chi mette il dito nella piaga delle critiche che abbiamo letto prima della partita: “Gol per loro! Cristante si allarga e ci bucano centralmente come una squadra di terza categoria”, twitta Marko84. Pappagallo56 sbotta: “No, questi non avanzano, questi palleggiano sempre dietro. Mi stanno stufando le tattiche di Mourinho, sempre 3-4-2-1. Ma perché non giochiamo mai il 4-2-3-1 o 4-3-3?
Magari avremmo vinto a Udine, magari saremmo già 2-0 nel primo tempo”.

Arriva poi il pareggio all’86’ con Shomurodov su gol di Pellegrini (ma molti fanno notare come l’azione sia iniziata da Bove, preferito dai più come alternativa a centrocampo a Cristante), ma poi la Roma si fa di nuovo sorprendere dal Ludogorets con un diagonale di Nonato. Apriti cielo: “Che schifo è una vergogna, mi vergogno di essere Romanista, una massa di pippe, con un incapace che li allena” (tweet di Federico Bove), “I giocatori stanno giocando come se avessero lasciato il cervello a casa: nessuna energia, nessun ritmo, nessun gioco di squadra. E la chiamiamo squadra questa?” (Tony Lee), e via così.

“Che brutta figura”

La partita si chiude così, mestamente. Twitta Fonz: “I campioni d’Europa sono così superiori che regalano 3 punti alla prima perché sanno che tanto il resto del girone lo vincono lo stesso”; Drigo81: “Rispetto per i 600 tifosi che erano lì a vedere questo scempio. Spero che gli restituirete i soldi spesi”. Claudio Carboni: “Vergognatevi. L’allenatore per primo”; Savio: “Basta!!! In ritiro fino a lunedì; FlamingFury: “Certo che se questa era la ‘rabbia’ accumulata contro l’Udinese, stiamo messi proprio bene”; e Blop sintetizza, lapidario: “Che brutta figura”.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...