,,
Virgilio Sport SPORT

Maurizio Sarri manda un messaggio a De Laurentiis

L'allenatore della Juventus parla del turnover "scientifico" applicato in bianconero.

Se non segnano gli attaccanti, ci pensa il più discusso della prima parte di stagione, Matthijs De Ligt, che infiliza il Torino a metà secondo tempo riportando la Juve in vetta persa per poche ore dopo la vittoria dell’Inter a Bologna.

Maurizio Sarri ha commentato la partita ai microfoni di 'Sky Sport': “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, era prevedibile che loro avrebbero giocato su grandissimi livelli di intensità, il rischio di essere trascinati in una partita non adatta a noi c’era. Abbiamo fatto una partita aggressiva, qualcosa è mancato a livello di palleggio, ma non abbiamo concesso molto e abbiamo comunque avuto le nostre 4-5 palle gol in particolare nel secondo tempo”.

L'allenatore si è poi soffermato sull'abitudine di ricorrere al turnover, poco applicata a Napoli. Con tanto di frecciata a De Laurentiis: “Avevamo in campo giocatori che venivano da una lunga serie di partite, Higuain aveva fatto qualche giorno di inattività, idem Douglas Costa e Ramsey. È chiaro che nel momento in cui i nostri erano stanchi ci hanno fatto la differenza. Se queste rotazioni non le ho fatte con altri organici vuol dire che non me lo consentivano”.

Chiusura con possibili novità tattiche: “Secondo me Bernardeschi non ha fatto peggio da trequartista che da attaccante esterno, ha grandi qualità di corsa, ma non ha la velocità per giocare nello stretto sull’esterno. Ramsey ha fatto bene, sono curioso di vederci Douglas Costa che se impara 2-3 movimenti può essere devastante”.
 

SPORTAL.IT | 03-11-2019 00:49

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...