Virgilio Sport

Mercato Inter, da Messi al futuro di Conte: Moratti è categorico

L'ex presidente dell'Inter parla a 'Tuttosport': "Messi? Si può prendere, ora più che mai. Conte? Avanti con lui, senza dubbio".

Pubblicato:

Non è più il patron nerazzurro da diversi anni, ma Massimo Moratti resta senza alcun dubbio una voce tanto autorevole quanto attendibile quando si parla di questioni legate all’Inter. Intervistato da ‘Tuttosport’, l’ex presidente non ha voluto schivare l’inevitabile domanda sul sogno dei tifosi e dell’attuale dirigenza, Lionel Messi. “Senza dubbio ci sono più possibilità adesso che mai di poterlo prendere” ha detto Moratti, tenendo accesa la speranza dei sostenitori dell’Inter.

Moratti, però, non dimentica che per arrivare a un calciatore come Messi lo sforzo da parte della società sarebbe molto grande: “E’ indubbio che si tratti di un giocatore straordinario – ha affermato -, però non si può dimenticare che prenderlo sarebbe un sacrificio grandissimo da parte della società”.

“Prima di intavolare una trattativa simile occorre valutare se è il caso di affrontare un percorso economicamente molto impegnativo, quindi non bisogna essere superficiali nel dire ‘allora prendiamo Messi’, devono esserci le condizioni per affrontare questo meraviglioso sogno” ha aggiunto.

Il presidente dell’epoca del Triplete ha poi dato un suo giudizio sulle tensioni fra il tecnico Antonio Conte e l’attuale dirigenza, con riferimento alla sfuriata dopo Atalanta-Inter: “Le persone bisogna conoscerle direttamente e bisogna lavorarci insieme – ha detto Moratti -. Poi, a seconda del rapporto che hai con un allenatore, puoi sopportare o meno una cosa di quel genere. Devo dire che Conte, al di là del suo modo di fare, mi sembra un professionista di una tale serietà, un tale esempio di applicazione nel suo lavoro che forse puoi anche fare a meno di mantenere rancore su una cosa di questo genere. Avanti con Conte? Senza dubbio“.

Con il tecnico salentino in panchina, l’Inter giocherà la prima finale europea dal 2010, quella di Europa League contro il Siviglia. Un traguardo sicuramente importante anche secondo Moratti: “Un cerchio che si chiude? Beh, non dimenticherei la Coppa Italia vinta l’anno seguente (al Triplete, ndr) e quanto fatto da Leonardo in quel campionato che era nato male per i motivi che tutti sanno”.

“Però, devo ammettere che è interessante il fatto che questo cammino compiuto in Europa sia arrivato esattamente dieci anni dopo il trionfo di Madrid – ha aggiunto l’ex presidente -. Credo che, al di là di quanto succederà con il Siviglia, sia davvero iniziato un nuovo percorso“.

INTER IN FINALE DI EUROPA LEAGUE – GUARDA LA GALLERY DELLA SEMIFINALE CONTRO LO SHAKHTAR

Mercato Inter, da Messi al futuro di Conte: Moratti è categorico Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...