Virgilio Sport

Messi torna al Barcellona? Un indizio arriva da Joan Laporta

Messi torna al Barcellona? È la domanda che in questo periodo si pongono un po' tutti in. Spagna e in Francia. Laporta, però, ha un'idea diversa.

29-03-2022 15:46

Messi e il Barcellona, il Barcellona e Messi. Storia di un rapporto che, anche se concluso a livello calcistico, non potrà mai terminare davvero. Troppo le magie mostrate dalla Pulga argentina al Camp Nou, troppi i gol, gli assist e i trofei che il fenomeno ha portato in Catalogna

Ora, il sette volte Pallone d’Oro gioca al PSG, in Ligue 1, ma il suo cuore è ancora in Spagna. Molti addetti ai lavori parlano di Leo come “nostalgico” e desideroso di far ritorno a casa, anche a fronte di una stagione assai deludente coi parigini. Ma è davvero possibile? Sono queste le intenzioni della società blaugrana? Un indizio sul possibile ritorno di Messi lo dà direttamente il presidente del club Joan Laporta.

Messi torna al Barcellona? Laporta nega: “Il suo ritorno al momento non è contemplato”

È stato proprio il presidente del club catalano Joan Laporta, rieletto lo scorso anno alla guida dei blaugrana dopo la disastrosa gestione Bartomeu che ha rischiato di mandare in bancarotta questo storico club, a parlare del possibile ritorno di Leo Messi al Camp Nou.

Purtroppo, per tutti gli appassionati di calcio per i quali vedere Messi con un’altra maglia è un colpo al cuore, non c’è il lieto fine, almeno al momento. Il Presidente ha infatti negato che nelle intenzioni della società ci sia un prossimo ritorno della Pulga. Ecco le sue parole a RAC1:

“Questa è la casa di Messi, e mi farebbe piacere che venisse all’apertura del nuovo Camp Nou. Il nostro rapporto non è più lo stesso ora che è a Parigi, e speravo che le cose andassero in modo diverso, ma non potevo più mettere a rischio il club. Ci siamo comportati come avremmo dovuto fare. Non parliamo più come prima, ma chi gli sta vicino sogna il ritorno al Barcellona. Sono stato peggio dal punto di vista personale piuttosto che sportivo”.

“Ritorno? Non ho sentito ne Leo ne i suoi agenti in questo senso. Per ora non valutiamo il suo ritorno. Stiamo costruendo una squadra giovane che sta iniziando a funzionare. Lui sarà sempre il miglior giocatore al mondo, ma per il momento non torna. Non vorremmo fare un passo indietro”.

Messi non torna al Barcellona, sarebbe un autogol tattico per Xavi

La cosa può sembrare improvvisata e incredibile. Stiamo comunque parlando di un sette volte Pallone d’Oro, il miglior giocatore (per alcuni) della storia del calcio, superiore anche ai vari Pelé, Maradona, Zidane, Platini, Van Basten e Cruyff. Ma allora perché, forse, il Barcellona potrebbe giovare non avere Messi in squadra?

La risposta è presto data. Con l’allontanamento di Koenam e l’arrivo di Xavi, il Barcellona ha ripreso un progetto tattico ben definito, puntando fortemente sui giovani, sulla Masia e sul gioco di pensiero. Le esplosioni recenti dei vari Pedri e Gavi sono l’esempio più lampante di questa crescita, certificata infine dal tremendo 4-0 inflitto nel Clasico al Bernabeu all’odiato Real Madrid di Carlo Ancelotti.

Proprio riprendendo le parole di Laporta, il club ha preso un’altra linea, quella della costruzione giovanile di nuove promesse che vadano, in breve tempo, a rimpiazzare i senatori, tra i quali anche Pique, Busquets e Jordi Alba.

Il ritorno di Leo Messi al Barcellona, seppur darebbe indubbiamente benefici immediati in termini di qualità e risultati, alla lunga potrebbe ostacolare la crescita, sia tecnica che soprattutto caratteriale, di nuove leve offensive che il Barca si sta così tanto impegnando a portare in prima squadra.

Messi torna al Barcellona: il desiderio nasce dalla pessima stagione al PSG

È indubbio che, se le cose stessero andando a gonfie vele a Parigi, il desiderio di tornare all’ovile non sarebbe così forte come sembra essere. Al momento il PSG è si primo in Ligue 1 con 65 punti, 12 di vantaggio sulla seconda, ma è anche vero che la macchia dell’eliminazione dalla Champions League non verrà di certo cancellata da una “misera” Ligue1, torneo che ormai ai parigini non fa più questo grande effetto dato lo squadrone di stelle che si ritrovano.

Come se non bastasse, la stagione di Messi a livello di numeri personali è la peggiore da almeno 15 anni a questa parte. In 26 partite complessive ha messo a referto solo sette reti e 11 assist. Numeri degni di un giocatore normale, ma non di Sua Maestà Leo Messi, che sta trovando parecchie difficoltà nell’adattarsi a un campionato differente come quello francese.

Inoltre, non dimentichiamoci i fischi subiti dall’argentino e da Neymar nella gara contro il Bordeaux, all’indomani della batosta contro il Real. Quando mai Messi è stato fischiato al Camp Nou? Noi non ci ricordiamo un episodio simile, e se è davvero capitato sarà stata una mezza volta in 15 anni di carriera.

Messi torna al Barcellona? Un indizio arriva da Joan Laporta Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...