Virgilio Sport

Milan in saldo: Maldini ha deciso chi non va più aspettato e può dire addio 

Otto giocatori, da Ibrahimovic ad Adli, lasceranno il club rossonero al termine della stagione: con la loro partenza verranno risparmiati 15 milioni netti sul monte ingaggi

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Il calciomercato estivo del Milan è stato messo sotto accusa dai tifosi nel periodo di crisi dei rossoneri: Paolo Maldini è stato indicato come l’artefice di acquisti sbagliati, che hanno indebolito la squadra campione d’Italia. Al termine della stagione, il Milan dovrà tornare a investire per rafforzare il proprio organico, ma potrà contare su risorse tutt’altro che illimitate: ecco perché, secondo la Gazzetta dello Sport, ai rossoneri torneranno molto utili i 15 milioni di euro che dovrebbero arrivare dagli addii di alcuni giocatori ritenuti non più indispensabili per il progetto tecnico, da Ibrahimovic ad Adli.

Il Milan e il tesoretto dai tagli del monte ingaggi

Dopo gli alti e bassi della stagione in corso il Milan è pronto a rivoluzionare una buona parte del proprio organico per la prossima. A gestire il rinnovamento sarà Paolo Maldini, non più coadiuvato da Frederic Massara, ogni giorno più vicino a diventare il nuovo direttore sportivo della Juventus.

Maldini non avrà risorse illimitate da cui attingere, ragion per cui tagliare il monte ingaggi rappresenta il modo più pratico per aumentare la competitività sul mercato dei rossoneri. Secondo la Gazzetta dello Sport, con l’addio di 8 giocatori attualmente in organico il Milan risparmierà circa 15 milioni di euro netti sul monte stipendi.

Milan: giocatori in scadenza e prestiti non riscattati

I giocatori che secondo il quotidiano lasceranno il Milan a fine stagione sono ben 8. Alcuni di loro hanno il contratto in scadenza e Maldini non intende procedere al prolungamento: è il caso di Zlatan Ibrahimovic, che potrebbe decidere di lasciare il calcio giocato al termine della stagione, ma anche di Ciprian Tatarusanu, entrambi svincolati al termine di giugno.

Per altri elementi come Sergiño Dest e Aster Vranckx il Milan non eserciterà il diritto di riscatto fissato nel loro contratto di prestito, così come è destinato all’addio Tiemoué Bakayoko, che i rossoneri avrebbero dovuto riscattare obbligatoriamente in caso avesse raggiunto le 15 presenze stagionali (il francese ha giocato una sola gara).

Milan: Rebic, Ballo-Touré e Adli da cedere

Infine, altri tre elementi saranno messi sul mercato dal Milan, nella speranza di guadagnare risorse da aggiungere al “tesoretto” da 15 milioni di euro ricavato dal taglio del monte stipendi. Ci riferiamo ad Ante Rebic e Fodé Ballo-Touré, entrambi con contratto in scadenza nel 2025, e a Yacine Adli, legato al Milan addirittura fino al 2026. Anche dalle loro cessioni passano le possibilità del Milan di operare con successo nel prossimo calciomercato.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...