,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, Ravezzani: “E’ ingiustificabile”, caos social

Il giornalista fa riferimento al comportamento del giocatore del Milan, Calhanoglu, andato a Torino per una foto con Demiral

Sbagliato da tutti i punti di vista. Hakan Calhanoglu finisce nel mirino dei social e dopo un paio di mesi di “storia d’amore” con i tifosi del Milan ora la sua avventura rossonera potrebbe anche concludersi. Nella giornata di ieri infatti il giocatore ha deciso di passare la sua giornata libera a Torino in compagnia del difensore della Juventus, Merih Demiral.

La foto che immortale l’incontro è stata pubblicata sull’account Instagram del calciatore della Juventus. Non ci sarebbe nulla di sbagliato se ci trovassimo in una situazione normale ma Calhanoglu ha di fatto aggirato il divieto sulle regioni per andare dalla Lombardia al Piemonte (due regioni in zona rossa) e lo ha fatto in un momento in cui si parla moltissimo del suo rinnovo contrattuale. 

L’attacco di Ravezzani

Sull’argomento è intervenuto con fermezza e parole dure anche il giornalista di TeleLombardia, Fabio Ravezzani: “Calhanoglu che va a Torino, si fa un selfie con Demiral e pubblica sui social viola la legge del buon gusto (pare interessi alla Juve) ma soprattutto viola la legge dello stato, visto che le due regioni sono isolate per Covid. Ingiustificabile”. 

La reazione dei social

E sono tanti i tifosi, soprattutto del Milan, che intervengono nella questione. E c’è chi decide di scaricare il giocatore turco: “Da milanista dico che può anche cambiare squadra e nazione – scrive Fabio – se vuole farci un favore. Maldini troverà uno meglio di lui”. Marco invece sostiene che da parte dei giocatori c’è un atteggiamento sbagliato: “A loro danno sempre ragione e se così non fosse cosa gliene importa. Unico rischio che corrono è la multa ma i soldi per loro non sono un problema”. 

Le critiche al calciatore del Milan si trasformano in critiche a tutta la categoria calciatori: “La categoria calciatori da sempre vive impunita e in modo egoistico anche in questo momento drammatico a livello mondiale”, segnala Fabio. Mentre Simone sostiene l’assurdità di un comportamento del genere: “Se dovesse prendere il covid perché non rispetta le norme merita la sospensione della pagata. La società che ti paga, ti raccomanda di essere prudenti e questo non solo si sposta di città ma anche di Regione, cosa tra l’altro non permessa”. Mentre Massimo sostiene che il problema è solo di tipo “legale”: “Sul fatto che abbiano violato la zona rossa concordo al 100%, ma in condizioni normale non vedrei il problema, sono compagni di nazionale e probabilmente amici. Dove sarebbe la mancanza di buon gusto? Giocatori non possono essere amici se in diverse squadre?”. 

SPORTEVAI | 24-11-2020 08:33

Milan, Ravezzani: “E’ ingiustificabile”, caos social Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...