Virgilio Sport

Milan su Lukaku, quando prendere un asso dall’Inter si rivela un affare

Da Seedorf a Pirlo, da Serena a Ibrahimovic: quanti cambi di maglia sulle sponde del Naviglio

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

In principio fu Meazza, già proprio l’ex bomber che dà il nome allo stadio di San Siro. Peppìn, come lo chiamavano, era stato una leggenda dell’Inter ma dopo tanti anni e tanti gol con l’Ambrosiana voltò bandiera per giocare due anni – ormai in declino e con i postumi di un brutto infortunio – con il Milan o meglio il Milano, nome adottato dalla squadra rossonera a inizi anni 40 per questioni politiche.

Quello non fu un grande affare per il Diavolo ma in seguito quasi tutti i passaggi dalla maglia nerazzurra a quella rossonera si sono rivelati azzeccati.

Lukaku come Ibra, potrebbe passare dall’Inter al Milan

L’attualità parla di un forte interesse del Milan per Lukaku, l’attaccante belga che tra 8 giorni tornerà al Chelsea per fine prestito e che l’Inter potrebbe non riuscire a riscattare. Cardinale lo vuole come nuovo bomber rossonero e sembra un film già visto.

Anche Ibrahimovic, infatti, divenne milanista dopo gli anni in nerazzurro e la breve parentesi al Barcellona finita subito per gli screzi con Guardiola. Preso dalla Juve retrocessa per il caso-Calciopoli, Ibra In maglia nerazzurra ha militato dal 2006 al 2009, poi dopo il Barcellona passò al Milan fino al 2012 e poi dopo anni è tornato a Milanello da gennaio 2020 a questa stagione.

Anche un altro attaccante, Aldo Serena, fece il doppio salto ma la sua è una storia davvero particolare perchè giocò anche con Toro e Juve oltre che con Inter (nel 1978-79, 1981-82, 1983-84 e dal 1987 al 1991) e Milan (nella stagione 1982-83 e poi dal 1991 al 1993). Storia simile per Maurizio Ganz che ha giocato prima all’Inter per due anni dal 1995 al 1997, poi Milan per altri due anni, dal 1997 al 1999.

Pirlo: oggetto misterioso all’Inter e fenomeno all’Inter

Il colpo grosso il Milan lo fece prendendo Pirlo dall’Inter. Il play in nerazzurro era un oggetto misterioso (anni di alti e bassi, nel 1998/99 e nel 200/2001) poi nei dieci di Milan, dal 2001 al 2011 è diventato uno dei più grandi centrocampisti del calcio moderno. Simile il destino di Seedorf che ha prima giocato nell’Inter dal 1999 al 2002, poi è passato ad indossare la maglia del Milan dal 2002 al 2012 rivelandosi una delle pedine fondamentali nello scacchiere tattico di Ancelotti.

Andò meno bene (ma non malissimo) ai rossoneri con Giampaolo Pazzini (in neroazzurro dal 2011 al 2012 e al Milan dal 2012 al 2015) e soprattutto con Taribo West che ha giocato prima con l’Inter, dal 1997 al 1999, poi col Milan, dal 1999 al 2000.

Quanti scambi anche dal Milan all’Inter: da Lorenzo Buffon a Collovati

Numerosi anche i calciatori che hanno fatto il tragitto inverso: Lorenzo Buffon, parente lontano di Gigi Buffon ha militato tra i pali con la maglia del Milan per 10 anni, dal 1949 al 59. Poi si è trasferito all’altra sponda, dal 1960 al 63.

Fulvio Collovati, ha giocato nel Milan sin dal settore giovanile, dal 1970, fino al 1982. L’anno successivo è passato ai cugini neroazzurri, con i quali ha giocato fino al 1986. Il danese Thomas Helveg dall’Udinese si è traferito a Milan sponda rossonera, ha giocato con il Milan dal 1998 al 2003, passando direttamente all’Inter per la stagione 2003-2004.

Andrés Guglielminpietro pure lui ha fatto il passaggio diretto: ha vestito la maglia rossonera dal 1998 al 2001, poi quella nerazzurra dal 2001 al 2003. Francesco Coco ha cominciato dalle giovanili del Milan, approdando in prima squadra con i rossoneri nel 1995, giocandoci fino al 2001, E’ passato all’Inter nel 2002 per giocarci fino al 2007. Il caso più recente è quello di Hakan Calhanoglu: è arrivato in rossonero nel 2017, ha disputato quattro stagioni con il Milan. Nell’estate 2021 non ha rinnovato il contratto in scadenza e si è trasferito all’Inter.

Doppi ex, anche se non passati direttamente da una squadra all’altro di Milano anche Edgar Davids, che in Italia ha vestito per prima la maglia del Milan dal 1996 al 1997. Poi ha giocato i suoi anni migliori a Torino nella Juve, a fine carriera ha avuto una esperienza nell’Inter: nella stagione 2004-2005 Christian Brocchi è stato uno dei prodotti del vivaio del Milan.

Da professionista ha vestito altre maglie tra le quali anche quella neroazzurra dell’Inter nella stagione 2000/2001. Poi ha passato i suoi migliori anni anni col Milan: la prima volta dal 2001 al 2005, la seconda dal 2006 al 2008. Patrick Viera ha giocato nel Milan nella stagione 1995/1996. A Milano sponda neroazzurra è arrivato nel periodo post calciopoli e ha contribuito alle vittorie dell’ Inter di Mancini dal 2006 al 2010. Christian Panucci ha indossato la maglia rossonera dal 1993 al 1997; coi nerazzurri ha giocato solo un anno, dal 1999 al 2000. Roberto Baggio al Milan, ha giocato dal 1995 al 1997, e all’Inter, dal 1998 al 2000.

I casi di Balotelli, Ronaldo e Crespo: bomber con le due maglie

Mario Balotelli ha esordito tra i professionisti all’Inter a 17 anni per rimanerci dal 2007 al 2010. Dopo tre anni al Manchester City, è tornato in Italia al Milan, in cui ha giocato dal 2013 al 2014. Andato via per una nuova esperienza in Inghilterra, è ritornato in prestito a vestire la maglia rossonera dal 2015 al 2016 Ronaldo il fenomeno ha giocato e vinto con la maglia dell’Inter dal 1997 al 2002.

Al Milan ha giocato a fine carriera dal 2007 al 2008. Christian Vieri è stato bandiera dell’Inter dal 1999 al 2005. Al Milan ha giocato dal 2005 al 2006. Anche Antonio Cassano ha giocato in tutti e due le squadre, coi rossoneri, dal 2011 al 2012, con i neroazzurri, dal 2012 al 2013. Infine Hernan Crespo ha indossato la maglia nerazzurra dal 2002 al 2003 e dal 2006 al 2009, ma per una stagione ha giocato anche al Milan, in prestito dal Chelsea, dal 2004 al 2005.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...