,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, tifosi scatenati: “E’ tutto premeditato”

La formazione di Pioli va vicinissima alla vittoria nella semifinale di Coppa Italia, il pareggio di Ronaldo arriva soltanto al ’90 su rigore

Il Milan va a un passo dall’impresa, mette in difficoltà la Juventus ma alla fine deve inchinarsi a un rigore che apre la porta ai dubbi e alle polemiche. I rossoneri trovano il vantaggio nella ripresa con Rebic, poi subiscono l’espulsione di Theo Hernandez ma riescono a reggere il colpo con Donnarumma che resta quasi del tutto inoperoso. Ma alla fine arriva il rigore sanzionato da Valeri, con l’aiuto del Var, e dal dischetto Ronaldo sancisce l’1-1 che dài alla Juventus il vantaggio in vista del ritorno nella semifinale di Coppa Italia.

Polemiche di rigore

Ovviamente l’argomento più caldo è il rigore dato alla Juventus praticamente al 90’ per un fallo di mano di Calabria su un tentativo di rovesciata di Cristiano Ronaldo. Valeri prima fa cenno di continua poi al Var decide di indicare il dischetto. “Vergogna calcio italiano, un rigore assurdo dato alla Juve. Ennesima ladrata”, scrive un tifosi su Twitter. Le polemiche diventano incandescenti: “Non è mai volontario, non è mai rigore. Mai. Galleria degli orrori di Valeri”. Le parole contro l’arbitro si sprecano: “Ha fatto fuori tutti per il ritorno, ci ha lasciato in 10. Dato un rigore al 91. Signori, Paolo Valeri da Roma” o anche “Non ho particolare ammirazione per i giocatori attuali del Milan, ma oggi mi sento di fare loro i complimenti. Giocare in 11 e poi in 10 contro 12 è difficile, ma lo hanno fatto con dedizione, grinta e onestà”.

Prestazione da salvare

Ma nonostante il pareggio che sa di amaro, i tifosi del Milan apprezzano la prestazione della squadra che ha saputo soffrire e lottare anche in 10 contro 11: “Dobbiamo giocare sempre con questa grinta, non meritavamo di subire il pareggio alla fine, per giunta su una decisione che fa ridere”, scrive un tifoso. Dopo la delusione del derby, la squadra di Pioli è riuscita a giocare per tutti i novanta minuti su buon livelli: “Almeno non siamo crollati dopo il primo tempo come abbiamo fatto domenica”.

Il mancato rosso

Sui social ovviamente ha tenuto banco anche il mancato rosso a Kessie. Il giocatore del Milan allarga vistosamente il gomito finendo per colpire Cuadrado. Un’episodio che non è passato inosservato, i tifosi del Milan difendono la scelta dell’arbitro: “Cuadrado ha fatto un tuffo neanche fosse stato colpito da Ivan Drago” o anche “Si indignano per l’espulsone non data a Kessie ma non citano il mancato fischio a Dybala che ha fatto ammonire Theo Hernandez, patetici”. E anche i rossoneri si lamentano dell’arbitro: “Il fallo di Hernandez è uguale a quello ormai famoso di Pjanic su Rafihna, in un caso è arrivata la sacrosanta ammonizione, nell’altro no”.

Il ritorno

Ma a pesare sulla formazione rossonera ci sono le tante ammonizioni (oltre all’espulsione di Hernandez) rimediate nel corso della partita che tra l’altro non permetteranno a Ibrahimovic di giocare il ritorno. Una situazione che genera ironia sui social al punto che molti si lanciano nel pensare alla formazione per la sfida di ritorno con l’immagine di una squadra di ragazzini. “Immagino già la scena di Agnelli e Nedved che passano un foglietto con scritti i giocatori diffidati del Milan a Valeri prima di scendere in campo. Ovviamente non prima di avergli detto di non indossare la maglia della Juventus per non destare sospetti”.

SPORTEVAI | 13-02-2020 22:58

Milan, tifosi scatenati: “E’ tutto premeditato” Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...