,,
Virgilio Sport SPORT

Moggi stronca il Milan, Crudeli lo attacca: Sei un gufo

Vivace battibecco tra l'ex dg della Juve e il cronista-tifoso rossonero

Il tema-Milan è ovviamente il più dibattuto nei salotti televisivi come sul web o sui social. La svolta voluta da Gazidis, Boban e Maldini con l’allontanamento di Giampaolo e l’arrivo di Pioli fa discutere i tifosi e gli addetti ai lavori ma davvero produrrà la svolta che tutti si aspettano? Tra ottimisti e pessimisti si inserisce anche Luciano Moggi.

LA PREVISIONE – Nel corso di “Diretta Mercato” su 7Gold l’ex dg della Juventus è stato severissimo nei confronti dei rossoneri ma si è sbilanciato anche con un pronostico non proprio lusinghiero in vista della ripresa del campionato dopo la sosta.

OCCHIO AL LECCE – Moggi ha messo le mani avanti: “Io credo che il Milan debba stare attento al Lecce. Tanti rossoneri sono partiti per gli impegni con le varie nazionali, sono dodici. Il Lecce si prepara per questa partita, è inferiore sicuramente ma il Milan dovrà stare attento a non scoprirsi troppo, a giocare una gara attenta per evitare brutte sorprese, devi vincere per avere autostima per giocare con le grandi, i campionati si vincono battendo le piccole. Se il Milan gioca cervelloticamente il contropiede del Lecce punisce”.

LA REPLICA – In studio c’era anche Tiziano Crudeli, cronista dal cuore rossonero, che ha replicato stizzito: “Ma smettila, vuoi che Pioli non lo sappia, inutile che tu faccia certi discorsi, sei un gufo. Ora vuoi dire anche che il Lecce è più forte del Milan, tu hai detto che non vinciamo, hai gufato, hai gufato, ma non rompere, non voglio far ridere io, dico le cose come stanno io”.

BOCCIATI – Moggi comunque ha bocciato tutte le decisioni dei rossoneri: “Il Milan dovrebbe cacciare tutti, compreso Gazidis. Fino a qualche anno fa guardava il commerciale dell’Arsenal ma dove siamo arrivati? Quando si vede una dirigenza che sbaglia completamente il mercato aumentando il caos…Che c’entra Rebic in questa squadra? Piatek non lavora, sarà demotivato ma non esiste un centrocampo che lo serva”.

NON DA MILAN – Moggi non si placa: “Vuoi pretendere il gioco da Kessie? Hanno utilizzato Borini a centrocampo ma scherziamo? Viene da ridere. La dirigenza fa desiderare ancor più della squadra. Pioli poi non è un tecnico che può portare il Milan in alto. Bennacer e Krunic poi sono da A ma non da Milan, Bennacer è discreto ma non da A, l’allenatore non c’entra”.

LA COLPA – Per Crudeli invece l’allenatore c’entra eccome e si riapre il battibecco tra i due: “Se Maldini e Boban non capiscono niente, beh allora, l’Atalanta è stata valorizzata da Gasperini ed è terza in classifica, con 7 punti in più del MIlan e l’organico dell’Atalanta non era superiore a quello del Milan, da noi Giampaolo non solo non ha valorizzato l’organico ma l’ha deprezzato”.

CASO PIATEK – Infine Crudeli si sofferma su altri aspetti: “Se a Piatek arriva un pallone fa gol ma non gli arriva un pallone. I numeri sono significativi: il Milan fa 55mila spettatori, il supporto c’è sempre, un attaccamento straordinario perchè siamo passionali e amiamo questa squadra a prescindere, col diritto di contestare. Il Milan ha speso 100 milioni e si ritrova a 3 punti dalla retrocessione, d’altronde cosa ha detto Maldini? Ha ammesso che tutti hanno sbagliato, del resto è il nono allenatore in 7 stagioni che prendiamo”.

SPORTEVAI | 10-10-2019 10:17

Moggi stronca il Milan, Crudeli lo attacca: Sei un gufo Fonte: Facebook

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...