Virgilio Sport

Montano vivo per miracolo

Il campione olimpico di scherma si trovava nella regione dell'Indonesia dove si è verificato il terremoto.

Pubblicato:

Montano vivo per miracolo Fonte: 123RF

Tragedia sfiorata per Aldo Montano e la compagna Olga Plachina.

I due si trovavano sull’isola Gili Trawangan, in Indonesia, quando si è verificato il terremoto di magnitudo 7.0 che ha provocato 140 morti.

“Abbiamo vissuto scene apocalittiche – afferma Montano -. Un boato con la fortissima scossa di terremoto e l’allarme tsunami. Siamo riusciti a contattare la Farnesina che ci ha gentilmente lasciato il numero di telefono dell’ambasciata italiana a Jakarta e del consolato italiano a Bali ma non hanno risposto…”.

“Ci siamo dovuti arrangiare – continua il campione di scherma -, ci siamo aggregati ad altri quattro italiani. A illuminare il sentiero che stavamo percorrendo c’erano solo torce del telefonino, sembrava l’Apocalisse: le barche ormeggiate erano prese d’assalto per spostarsi su altre isole. Fortunatamente nostra figlia Olympia è in Russia”.

L’albergo che ospitava la coppia è parzialmente crollato ma fortunatamente i due sono illesi perchè erano fuori a cena. 

L’epicentro del sisma si è verificato a circa due chilometri da Loloan, sull’isola di Lombok, a una profondità di 10,5 chilometri. L’isola dell’arcipelago era già stata colpita dal terremoto del 29 luglio che aveva causato la morte di 16 persone.

L’Indonesia è ad alta intensità di terremoti perché si trova sull’ ‘Anello di Fuoco’, la linea che corre tutt’intorno all’Oceano Pacifico dove si calcola che avvengano il 90 per cento dei terremoti: oltre la metà dei vulcani attivi nel mondo sul livello del mare fanno parte dell’Anello.

Un’ulteriore testimonianza della gravità del sisma arriva da un turista italiano, Roberto Saku Cinardi, bloccato nell’isola di Gili Trawangan, la stessa in cui si trovava Aldo Montano: “Siamo bloccati qui da ieri sera. Il villaggio è crollato quasi interamente, per il rischio tsunami abbiamo passato la notte su una collina”.

“Stiamo aspettando i soccorsi – continua Cinardi -, ci sono stati morti e feriti. Il cibo è finito, non c’è nessuna autorità in grado di gestire la situazione e le navi per l’evacuazione non sono abbastanza”.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...