Virgilio Sport

Morta Ana Paula Borgo, la campionessa ex Volley Bergamo lascia un vuoto: aveva 29 anni

Colpita da un cancro allo stomaco, che le era stato diagnosticato a settembre, è morta In Brasile. L'annuncio della madre

Ultimo aggiornamento:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Ana Paula Borgo ha vissuto una stagione eccezionale, alla Volley Bergamo 1991, che ha entusiasmato i tifosi che hanno seguito la campionessa brasiliana e le compagne di quella compagine meravigliosa, esaltante per le imprese e le cadute che ha attraversato. Oggi il mondo del volley piange la scomparsa di una donna di appena 29 anni, che si era ritirata dall’attività agonistica per curare un cancro allo stomaco che non le ha concesso altro tempo, altri obiettivi.

Ana Paula Borgo è morta a 29 anni

La madre di Ana Paula ha dato l’annuncio della morte giovedì 11 maggio ai media brasiliani, conferma che ha avuto inevitabile risonanza anche in Italia, dove ha giocato Borgo, dopo aver militato nei principali campionati sudamericani e con una parentesi importante, anche in Turchia.

Al Volley Bergamo aveva giocato nella stagione 2021/2022, poi aveva deciso di rientrare in Brasile: al Barueri, per la precisione.

Secondo quanto si apprende dai media sudamericani, Ana Paula era stata costretta a ritirarsi lo scorso settembre, in seguito alla diagnosi di cancro allo stomaco. Un tumore che l’ha colpita giovanissima e che in pochi mesi ha causato il suo ritiro, necessario per le terapie e l’aggravarsi delle sue condizioni. Solo pochi giorni fa il suo ultimo post con al centro il suo faro, il marito Carlos Guedes.

La carriera di Ana Paula Borgo

Borgo in Brasile ha vestito le maglie di Pinheiros, Osasco, Prai Clube e Fluminense, prima di sbarcare nella Sultanlar Ligi in Turchia dove ha difeso i colori di Çan Gençlik Kale e Nilüfer per poi accettare la proposta di Bergamo e trasferirsi in Italia.

La sua carriera è quella di un talento puro: i club, la maglia della nazionale dell’under 22 brasiliana con cui ha vinto il titolo sudamericano, dell’under 23, che l’ha consacrata campionessa mondiale, e della osannata nazionale maggiore verdeoro che ha inorgoglito sia lei, sia i suoi cari.

Il ricordo sui social di Bergamo e delle colleghe

A Bergamo e nell’ambiente della pallavolo è un volto e una ragazza che ha saputo toccare chiunque l’abbia incontrata: la società gli ha dedicato un post, le colleghe hanno dedicato un ricordo e un pensiero come Francesca Piccinini.

“Voglio ricordarti per sempre sorridente, infaticabile, positiva anche nei giorni peggiori, umile. Non smettere mai di essere il raggio di sole che sei sempre stata”, ha postato su Instagram Emma Cagnin. “Ciao Ana, è stato un onore poter giocare e vivere quello che sarebbe stato il tuo ultimo anno. Spero che ovunque tu sua, Dio sia con te, come hai sempre desiderato” è il saluto di Luna Cicola.

Continuano a susseguirsi questi messaggi, questa celebrazione laica sui social rivolta a questa giovane campionessa che ha lasciato un segno umano indelebile, se oggi le compagne di allora avvertono l’urgenza di manifestare, come possono e come sanno, una stima, una ammirazione rimaste intatte.

Un lutto estremo, doloroso che ha ancora una volta segnato il mondo del volley azzurro già fortemente provato dalla tragica scomparsa della promessa Julia Ituma, in Turchia dove si trovava con la sua squadra, la Igor Gorgonzola Novara.

Il ricordo della Confederazione brasiliana

Cordoglio anche dalla società brasiliana del Fluminense e, ovviamente, da parte della Federazione verdeoro che ha sottolineato le qualità tecniche di Ana Paula, ma soprattutto quanto abbia onorato la maglia della rappresentativa sudamericana.

“Il Fluminense è profondamente addolorato per la scomparsa di Paula Borgo, l’opposto che ha onorato i colori della pallavolo tricolore nella stagione 2019/2020. Tanta forza e tutta la nostra solidarietà con amici e familiari”, ha postato il club.

Anche la Confederazione brasiliana di pallavolo (CBV) ha pianto la morte di Paula Borgo, dedicandole un frammento della sua vita sportiva nell’ambito del percorso netto dalle varie Under alla nazionale maggiore:

“Era un grande talento nella pallavolo nazionale e ha difeso la nazionale brasiliana in competizioni importanti come la Nations League e i Giochi Panamericani. In questo momento molto difficile, il CBV è solidale con la famiglia e gli amici di Ana Paula Borgo”.

Morta Ana Paula Borgo, la campionessa ex Volley Bergamo lascia un vuoto: aveva 29 anni Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...