Virgilio Sport

MotoGP, GP d'Argentina a rischio: Ducati intrappolate, team in crisi

Libere cancellate dalla Dorna a causa dei forti ritardi nei trasferimenti aerei dei team: il GP di Argentina nella bufera. Perché non può essere rinviato

Pubblicato:

Una conferenza stampa straordinaria che, se convocata da Carmelo Ezpeleta numero uno di Dorna, non può scivolare nell’indifferenza. E, in effetti, così è stato. “Anche solo un team con problemi ci farebbe posticipare tutto, quindi…”, ha affermato il patron della MotoGP sollevando un problema di non poco conto in vista dell’imminente GP di Argentina, la logistica.

I ritardi, che hanno comportato lo slittamento del programma, hanno indotto l’organizzazione a una decisone sofferta, ma necessaria. Una valutazione che ha già destato preoccupazione tra gli appassionati.

Gp d’Argentina a forte rischio: la causa

Si taglia e anche con una certa brutalità: lo spettacolo verrà concentrato in due giorni per consentire a tutti i team di essere alla pari, alle qualifiche rinunciando quindi alle libere cancellate definitivamente dal programma.

Colpa di un paio di voli finiti in ritardi colossali e per di più dall’altra parte del mondo rispetto al Sudamerica: il boss ha aggiungo che anche solo un team sarebbe bastato a bloccare tutto, ma qui non si è trattato di una solo squadra.

Team intrappolati dai voli in ritardo per l’Argentina

Secondo le ultime nei container per Termas De Rio Hondo, località nel nord dell’Argentina, logisticamente lontana da tutto e da tutti e anche da Buenos Aires, sono rimasti intrappolate Ducati, team Gresini, ma anche le Desmo del team di Valentino, il Vr46-Mooney.

“E credo poi che ci siamo problemi con le gomme dei due team – ha specificato Ezpeleta – e noi dobbiamo fornire a tutti le stesse condizioni”.

I nuovi orari del GP di Argentina

Come annunciato, cambia il programma del Gp di Argentina nella speranza che non si presentino altri colpi di scena che avrebbero ripercussioni, stavolta, sulle qualifiche, con un orario di inizio posticipato: la MotoGp alle 22.05.

Restano, per ora, invariati gli orari delle gare di domenica: Moto3 ore 17; Moto2 ore 18.20; MotoGp ore 20.

Quindi soltanto alla sera, i meccanici potranno iniziare a lavorare sulle moto, cercando di concentrare il lavoro riassumendo, come ha detto Luca Marini, “in una notte il lavoro che solitamente viene fatto in due giorni”.

I ritardi causati anche dalla guerra in Ucraina

Secondo quanto dichiarato da Ezpeleta, il guasto tecnico all’aereo cargo ha avuto conseguenze inimmaginabili a causa di un ulteriore problema al secondo aereo inviato in Kenya e anche a causa della guerra in Ucraina: “Il 20% degli aerei cargo sono russi o di compagnie russe, adesso ci sono circa 1400 aerei di questo tipo in tutto il mondo”, ha spiegato il numero uno della Dorna.

La Dorna, però, non contempla fino all’extrema ratio una cancellazione: la ragione è una e sola. Il GP non può essere rinviato a lunedì, perché altrimenti tutto il materiale non arriverebbe in tempo ad Austin, dove il 10 aprile è in programma il GP degli Stati Uniti, uno degli appuntamenti clou della stagione.

Il tema dei biglietti venduti per la Dorna

Altra implicazione, che indurrebbe la macchina dell’organizzazione a non optare per questa soluzione, riguarda il tema dei biglietti che sono già stati venduto i un numero impressionante: da queste parti, l’attesa per il GP è altissima, sulle tribune ci sono sempre stati più di 100.000 persone. Che avrebbero da richiedere il rimborso per ovvie motivazioni, qualora la Dorna no riuscisse a fronteggiare l’ennesimo imprevisto.

VIRGILIO SPORT

MotoGP, GP d'Argentina a rischio: Ducati intrappolate, team in crisi Fonte: ANSA

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...