,,
Virgilio Sport SPORT

MotoGp, Jorge Lorenzo confessione choc: "Come Hitler"

L'ex pilota spagnolo ha confessato alcuni aspetti personali e della carriera: "Mi manca vincere, non correre"

16-06-2021 10:10

Ha appeso casco e tuta al chiodo oramai da un paio di anni. Jorge Lorenzo però continua a far parlare di se nel mondo della MotoGP esternando a ruota libera giudizi e commenti sul Motomondiale dai suoi canali social ma anche rivelando particolari della sua carriera e della sua vita privata nelle varie interviste. In una delle ultime uscite coi media l’ex pilota maiorchino si è lasciato andare a una confessione personale sul mondo delle corse e non solo paragonando una persona importante della sua vita, addirittura ad Adolf Hitler.

Lorenzo parla del padre: “Un militare, come Hitler!”

Ai microfoni del programma Espejo Público in una chiacchierata con Fran Rivera, Jorge Lorenzo ha parlato della sua carriera, dell’approccio maniacale alle gare con l’obiettivo sempre dichiarato di vincere. Un approccio metodico dato dalla disciplina inculcata dal padre Josè Manuel Lorenzo detto Chico: “Il mio papà era un sergente di ferro, un vero e proprio Hitler. Mi ha insegnato molti valori sportivi, come la disciplina, e che nulla accade per fortuna. È stato lui a mettermi in questo mondo, era la sua passione. Mi ha costruito la mia prima moto a tre anni per la mia prima gara.“. Lorenzo ha confessato di voler mettere su famiglia, avere dei figli, ma con la speranza che non facciano mai parte del mondo delle corse.

Lorenzo: “Mi manca la vittoria, non la MotoGP”

Sempre schietto, il vincitore di 5 Mondiali, ha parlato della nostalgia del mondo delle corse, a modo suo: “Mi manca vincere, sono sempre stato molto competitivo, quello che mi piaceva era vincere, ancor più che andare in moto. Ho passato la mia vita a cercare di essere sempre migliore, allenandomi due volte al giorno per 6 o 7 ore. Ma adesso sono felice, più di quando correvo, perchè sono un perfezionista”.

Lorenzo e la Honda, un matrimonio infelice

Dopo i successi in Yamaha, l’esperienza con alti e bassi in Ducati, Jorge Lorenzo ha chiuso la carriera con la Honda ufficiale del team Hrc ma sono stati solo dolori, anche fisici, e nessuna gioia. L’ex pilota spangolo la racconta così la sua esperienza con Honda: “Era una moto tremendamente complicata. Quando ho firmato per loro ero emozionato, si diceva che con Marquez sarebbe stato un dream team ma non è andata come tutti speravamo, anche per via dei tanti infortuni. Avevo un altro anno di contratto ma ho resistito, aveva poco senso continuare”.

Tutto il Gp di Germania MotoGP™, Moto2 e Moto3 live su DAZN

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...