,,
Virgilio Sport SPORT

MotoGP, le commoventi parole di Rossi sul fratello e Simoncelli

La delusione per l'ultimo posto nelle qualifiche ha lasciato spazio alla gioia del Dottore per Luca Marini e alle emozionanti dichiarazioni sull'amico scomparso.

23-10-2021 18:56

A Misano, in quella che sarà l’ultima gara di Valentino Rossi davanti al suo pubblico, il Dottore partirà dall’ultima piazza. Nelle qualifiche, il nove volte campione del mondo ha ottenuto il peggior tempo.

Un risultato che Rossi commenta amareggiato: “Questo sinceramente speravo che non succedesse. Peccato che Savadori stamattina sia caduto e si sia fatto male, altrimenti ce la potevamo giocare con lui (ride). Scherzi a parte, oggi c’erano veramente delle brutte condizioni e non ho mai avuto feeling con la moto e con le gomme. C’era freddo, poi per spingere forte con le slick quando la pista è ancora umida ci vuole molto coraggio e molto cuore. Quindi è andata male e parto molto indietro, ma le previsioni per domani dicono che non dovrebbe piovere. Lo spero vivamente, perché in condizioni di asciutto normale possiamo essere più veloci e provare a recuperare qualche posizione”.

Un sorriso a Valentino Rossi l’ha strappato il fratello Luca Marini, che ha ottenuto il terzo miglior tempo nelle qualifiche: “Sono molto fiero di Luca e molto contento per lui – ha ammesso il Dottore -. E’ un risultato importante, perché quest’anno ha sofferto, perché da rookie si fa fatica, però non ha mollato ed è sempre stato lì. Però ci voleva una zampata secondo me, perché agli esordienti può capitare di fare casino, ma quelli di talento qualche lampo lo fanno, quindi è stato bravo. E’ una cosa importante per il suo futuro, anche perché l’anno prossimo avremo dei progetti di alto livello insieme: correrà con una moto buona e lavorerà con tante persone che hanno lavorato con me, quindi sarà messo nella condizione di fare bene. Quindi ci voleva questo exploit e gli faccio i miei complimenti”.

Commovente il ricordo finale di Rossi sull’amico Marco Simoncelli: “Sono già passati 10 anni dalla sua scomparsa. Per quello che riguarda la mia vita, si sente che sono passati, ma se penso al Sic mi sembra che sia passato molto meno dall’ultima volta che l’ho visto. E’ stata durissima, un momento veramente drammatico soprattutto quel giorno a Sepang, perché mi domandavo come avrei fatto ad andare avanti e poi c’era tanto sconforto. I momenti che ho vissuto nel mio ufficio insieme ad Uccio e Max quel giorno credo che non me li scorderò mai purtroppo. Poi dopo è stata anche peggio, perché abbiamo perso un grande pilota e io ho perso un amico. Però anche ricordare il Sic, anche in una situazione così drammatica, è sempre una cosa bella. Ogni tanto lo sogno o mi sembra di averlo visto pochi mesi fa ed è sempre una bella sensazione”.

Segui tutta la MotoGP live su DAZN

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...