,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli, le parole di De Laurentiis dopo il ko con la Juve

Il presidente dei partenopei ha voluro rincuorare i giocatori dopo la sconfitta in Supercoppa.

Al termine della partita di Supercoppa Italiana di ieri sera persa 2-0 contro la Juventus il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha voluto rincuorare negli spogliatoi i suoi giocatori con queste parole: “Non lo meritavamo di perdere, avete giocato da grandi, vi faccio i complimenti perché quando si gioca come avete fatto voi c’è poco da essere tristi. Io sono contento di voi”.

Poi ci sono le parole di Gennaro Gattuso in conferenza stampa. Alla domanda se potevano fare qualcosa di più, il tecnico dei partenopei ha risposto con la consueta schiettezza: “Bisogna vedere che letture volete dare alla partita, vedete quante occasioni hanno avuto loro e quante noi. Oggi il terreno di gioco non ci ha aiutato, non è una scusa, ma non era all’altezza delle due squadra. Questo credo abbia contribuito e ringrazio la squadra per quello che ha dato, dopo l’1-0 ci siamo svegliati e abbiamo sbagliato qualcosa. Potevamo fare qualcosa in più, ma ringrazio i miei ragazzi.

“Era difficile oggi trovare campo aperto, secondo me ci è venuta a mancare la qualità – continua Gattuso -. Zielinski ha fatto una buona partita, ma è andato pochissimo nella trequarti. Loro hanno provato a fare qualcosa di diverso. Ma se devo fare il paragone con la finale di Coppa Italia credo che la differenza sia poca. Abbiamo avuto un po’ di sfortuna, ma ai punti la Juve ha fatto qualcosa in più di noi. Ma ci siamo fatti rispettare”.

“Ringhio” tutto sommato non ha rimpianti per la prestazione dei suoi calciatori: “La Juve è una squadra difficile da affrontare, bisogna rispettarla. Io ho fatto i complimenti ai miei ragazzi perché hanno fatto la gara che dovevano. Bisogna rispettare la Juve e alla fine gli episodi ci hanno penalizzato. E’ una gara da analizzare bene, è stata vinta sugli episodi”.

Infine, parole dolci per Lorenzo Insigne, che ha sbagliato il rigore che avrebbe riaperto la partita: “Lorenzo la prima cosa che deve fare è non sentire la responsabilità. Il primo colpevole sono io, non Insigne. I rigori si calciano e si possono sbagliare. Fa male vedere un giocatore piangere, lui ha la maglia del Napoli cucita addosso, ma ora bisogna ricaricare le pile. I rigori li sbagliava Maradona e li può sbagliare anche Insigne. Non abbiamo perso contro dei scappati di casa, ma contro una squadra che vince da nove anni consecutivi lo scudetto e hanno tutti gli anni un grande budget. Non vedo saliscendi, speriamo di tornare a giocarci queste partite il prima possibile”.

OMNISPORT | 21-01-2021 10:50

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...