Virgilio Sport

Pioli lancia la sfida al Porto: "Krunic e Maldini si giocano il posto"

L'allenatore rossonero alla vigilia della sfida contro il Porto: "I due confronti con i portoghesi potrebbero essere decisivi".

Pubblicato:

Pioli lancia la sfida al Porto: "Krunic e Maldini si giocano il posto" Fonte: Getty Images

Quattro vittorie nelle ultime cinque in Serie A, con un secondo posto conquistato meritatamente anche in virtù della rimonta maturata sabato contro il Verona: dimostrazione di forza importante.

Il Milan continua il suo percorso e lo fa in Champions League, a caccia della prima vittoria dopo due ottime prestazioni contro Liverpool e Atletico Madrid culminate, però, con due sconfitte “beffa”.

Alla vigilia del match contro il Porto, Stefano Pioli ha parlato del momento dei suoi, tra assenti e ipotesi di formazione. “Affrontiamo un avversario solido e ben organizzato, con giocatori offensivi veloci e di qualità. E’ una partita che presenta tutte le difficoltà di una partita d’alto livello”.

“Ogni singola partita ha una preparazione diversa, abbiamo approfittato della sosta per studiare il Porto e abbiamo preparato la nostra strategia sperando che dia frutti”.

“Zlatan Ibrahimovic sta sicuramente meglio, ha giocato solo un quarto d’ora sabato sera: credo che il minutaggio possa alzarsi, ma non credo possa avere tanti minuti in più. Lui contro Pepe? Sono molto fisici e di temperamento: Zlatan è molto importante per noi e stiamo facendo di tutto per averlo a disposizione. Bennacer sta bene ed è pronto per giocare domani: i due confronti con il Porto potrebbero essere decisivi”.

“Krunic dall’inizio? Può, si giocano il posto lui e Daniel Maldini: il brutto dell’infortunio non è relativo alle partite perse, ma serve farli giocare”.

“Da qui a dire che siamo tornati grandi ci sono tanti step da superare. Domani abbiamo un’altra possibilità e cercheremo di sfruttarla. Gli aspetti da migliorare? Dobbiamo rimanere concentrati e lucidi perché nelle prime due partite ogni singolo errore lo abbiamo pagato caro”.

“Il nostro è un lavoro reciproco. Io cerco di aiutarli a crescere e loro mi danno tutto: è normale che mi appoggio ai miei giocatori. Per noi deve essere un continuo scambio per cercare di crescere insieme”.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...