Virgilio Sport

Pirlo: "Dobbiamo avere l'atteggiamento di stasera in ogni partita"

Il tecnico bianconero sottolinea la crescita della sua Juventus.

19-12-2020 23:49

Pirlo: "Dobbiamo avere l'atteggiamento di stasera in ogni partita" Fonte: Getty

La Juventus torna a vincere in campionato con un convincente 0-4 sul campo del Parma, proiettandosi momentaneamente a un solo punto di distanza dalla vetta della classifica. Andrea Pirlo ha commentato la bella prova dei suoi al termine della partita.

Ai microfoni di ‘DAZN’, l’allenatore bianconero ha sottolineato la reazione della squadra: “Ronaldo era giustamente arrabbiato per il calcio di rigore, fortunatamente abbiamo avuto pochi giorni per pensarci ed è subito tornato al goal, meglio se li fa su azione come stasera. Non eravamo contenti per il risultato di mercoledì, anche se avevamo fatto una buona prestazione. Stasera dovevamo riprendere i punti persi e l’abbiamo fatto nel migliore dei modi. Dovevamo riprendere il nostro cammino e i nostri attaccanti avevano bisogno di ritrovare la via del goal, l’abbiamo fatto anche con Kulusevski e Ramsey, che ha fatto una grande partita”.

Pirlo pone l’accento sulla graduale crescita del gruppo soprattutto nella fase di non possesso: “Piano piano stiamo raggiungendo quello che vogliamo, mi piace quello che stiamo facendo quando hanno la palla gli altri con un’aggressione sempre alta, recuperiamo velocemente la palla. Stiamo crescendo di partita in partita, ma siamo solo all’inizio”.

Una squadra costruita per dominare il gioco, rinforzata con innesti di qualità durante il mercato estivo: “Ora abbiamo la consapevolezza di essere entrati in un cammino che ci porterà ad avere questo atteggiamento in ogni partita, che sia il Parma o il Barcellona, dobbiamo avere il dominio della gara. McKennie è un grande incursore ma è bravissimo a buttarsi negli spazi, deve crescere sul piano tecnico ma è giovane e potrà migliorare”.

Tra le più liete sorprese del mercato c’è sicuramente Alvaro Morata, protagonista in positivo di questa prima fase di campionato: “Morata non mi sta sorprendendo, era la nostra prima scelta solo che all’inizio l’Atletico non lo lasciava partire, poi siamo piombati su di lui perchè sapevamo che era il giocatore ideale per il nostro collettivo. Ora sta bene mentalmente e può fare qualsiasi cosa. Era rimasto deluso dai giudizi dopo la partita con l’Atalanta, ma l’ho rassicurato, doveva stare solo sereno”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...