,,
Virgilio Sport SPORT

Processo a Leao, ai milanisti non piace un dettaglio

Visite mediche per il giovane attaccante portoghese, critiche dai tifosi

Rafael Leao è arrivato stamattina alla clinica La Madonnina di Milano per le visite mediche che precederanno la firma con il Milan. Look sobrio per il giovane attaccante portoghese prelevato dal Lille, che s’è presentato in jeans e camicia bianca ed apparso molto serio, probabilmente emozionato per quello che è il trasferimento più importante della sua ancora breve carriera nel mondo del calcio. Le immagini di Leao hanno fatto velocemente il giro delle pagine social dedicate ai tifosi rossoneri, scatenando le prime impressioni dei milanisti. Non tutte positive, anzi molti supporter del Milan si sono concentrati su un aspetto sicuramente secondario, ovvero il fatto che all’ingresso nella clinica Leao non sorrida. 

E IL SORRISO? “Pare che lo stanno portando a fare la breccia col piccone…. meno entusiasmo fratello mi raccomando”, fa notare Thomas su una delle pagine social più frequentate dal tifo rossonero. “Dite ai medici di controllare perché non ride , magari è ammalato”, aggiunge Fabio, mentre Alessio ironizza: “Sempre più allegro Rafael” e Marco aggiunte: “Dovrebbero fare le capriole per essere arrivati al Milan”. Luigi, infine, insinua che Leao non sia realmente convinto del suo approdo al Milan: “Ma lo vedo strano, forse nn voleva venire”. 

LA DIFESA. Naturalmente c’è chi risponde a tono, difendendo il nuovo acquisto del Milan. “Ma voi che parlate senza nemmeno conoscerlo, magari sarà timido, sarà il suo carattere, mica uno deve sorridere sempre per far piacere agli altri!”, spiega Fabrizio, mentre Dario ricorda il motivo per cui Leao è stato acquistato: “Non deve ridere deve segnare… di modelli ne abbiamo già fin troppi…”. Qualcun altro, invece, si dimostra poco convinto dall’operazione messa a segno dalla società con la cessione di Patrick Cutrone e l’arrivo del portoghese. “Vi pentirete di avere lasciato andare un ragazzo come Cutrone”, scrive Angelo, probabilmente tifoso di un’altra squadra, ma il rossonero Marco spiega perché quanto fatto da Maldini e Boban fosse necessario. “Cutrone chiedeva più spazio, cosa che il Milan quest’anno non gli avrebbe garantito… serve una seconda punta e Cutrone non la può fare essendo una prima punta, con Leao si alza il tasso tecnico dell’attacco”. O almeno è questo ciò che sperano i dirigenti rossoneri. 

SPORTEVAI | 31-07-2019 09:49

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...