Virgilio Sport

Real Madrid, Carlo Ancelotti non esclude il grande ritorno

Il tecnico dei Blancos esalta la squadra spagnola, ma nel contempo dimostra anche di avere un po' di nostalgia dell'Italia

Pubblicato:

Il Real Madrid si avvicina alla fine della stagione con il titolo della Liga ormai in tasca e con la possibilità di arrivare fino in fondo anche in Champions League. Sulla sua panchina c’è Carlo Ancelotti, che esalta la solidità della società madridista, ma al tempo stesso conferma a Radio Anch’io Lo Sport di avere un po’ di nostalgia per l’Italia, in particolare per il club “che mi ha cresciuto, non come giocatore, ma come allenatore”.

Ancelotti: “Il Milan? Magari dopo il Real Madrid”

I tifosi del Milan possono anche sognare un ritorno di Carlo Ancelotti, viste le parole dell’allenatore: “Il Milan è una delle poche squadre che tengo nel cuore perché mi ha cresciuto: non come giocatore, ma come allenatore. Ne parlerò il giorno in cui chiuderò col Real Madrid: se chiuderò col Real tra 20 anni penso che potrò andare in pensione invece che andare al Milan. Un ritorno come consigliere? C’è Maldini che sta facendo un lavoro strepitoso. Non ce n’è bisogno di due”.

Ancelotti è rimasto cinque anni come calciatore e otto come allenatore al Milan, con 17 titoli messi in bacheca: “È difficile fare delle classifiche sui risultati che ottieni. Sono sempre grandi soddisfazioni, soprattutto i campionati in cui conta molto la continuità. Il campionato del Milan del 2004 è stata una bella corsa, ma come dimenticare quello col Chelsea”.

Ancelotti: “Con il Real Madrid ci giochiamo le nostre carte ovunque”

Liga quasi al sicuro, super semifinale con il Manchester City in Champions League. Ancelotti è pronto alle sfide: “Il Real ha le possibilità di competere per storia e tradizione. Contro il City ci aspetta una sfida dura, come è stato con Psg e Chelsea, ma ci giocheremo le nostre carte. Con l’abolizione della regola sul gol in trasferta, inoltre, le partite sono ancora più avvincenti. È un periodo buono, manca poco alla fine della stagione e vogliamo chiuderla al meglio”.

Rapido passaggio alla serie A: “Il Milan ha le sue chance, come Inter e Napoli. Sarà una battaglia fino all’ultimo minuto dell’ultima partita. Sarà una corsa molto equilibrata. Ci saranno tanti altri risultati a sorpresa, si deciderà tutto alla fine”. Parla delle sue ex squadre: “Mourinho penso possa entrare nella storia della Roma. Con il Napoli l’esperienza si chiuse all’improvviso, ma sono stato bene, come al Chelsea. È sorprendente vedere la Juve di nuovo al quarto posto, ma preso Vlahovic e ha investito: tornerà”.

Ancelotti: “Ai Mondiali in Qatar indosserò la maglia del Canada”

A sorpresa Ancelotti svela anche per chi farà il tifo ai Mondiali in Qatar, dove non ci sarà l’Italia: “Ai Mondiali tiferò Canada: manca da tanti anni ed è la mia seconda patria, essendo sposato con la canadese Mariann Barrena McClay. E poi il presidente della Federazione canadese è un abruzzese, quindi tutti a tifare Canada. Ha fatto un girone di qualificazione straordinario e ha degli ottimi giocatori. Sarò lì con la maglia del Canada”.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...