Virgilio Sport

Riccardo Cucchi scatena un vespaio su razzismo e Var

Sul web fa discutere il tweet dell'ex voce di Tutto il calcio

16-09-2019 10:02

Riccardo Cucchi scatena un vespaio su razzismo e Var Fonte: Facebook

Terza giornata e problemi di sempre: anche ieri ci sono stati problemi con l’utilizzo del Var su diversi campi mentre è tornato l’incubo dei cori razzisti a Verona con Kessie bersagliato dai tifosi dell’Hellas con il consueto campionario di buuu. Da queste due situazioni parte Riccardo Cucchi per prendere una posizione netta.

IL TWEET – L’ex voce di Tutto il calcio Minuto per Minuto su twitter scrive: “Due riflessioni su Verona- Milan: 1- se non si sospendono le partite per i cori razzisti vuol dire che si preferisce tollerare. Inutile prevedere questa possibilità. 2- il Var può piacere o meno. La cosa che conta davvero è se serve a correggere errori. Se si, allora funziona”. Fioccano le reazioni su entrambi i temi: “Per i cori razzisti e territoriali se non si da una dura lezione sarà un male che difficilmente scomparirà dai nostri stadi. Sono di Napoli e ogni domenica mi tocca sentire i soliti beceri cori, domenica 8 ho compiuto 70 anni e credo che si può cambiare ancora!”.

LE REAZIONI – L’indignazione è generale: “Cominciamo a far perdere a tavolino la squadra la cui curva fa insulti razzisti e poi vediamo se le società non fanno pulizia tra i tifosi” o anche: “Contro i razzisti non serve a nulla sospendere le partite bisogna individuarli con telecamere e dargli il Daspo. Ma c’è questa volontà?”. Anche sul tema Var c’è rabbia: “A mio avviso sul fallo di Calabria il Var ha sbagliato due volte. La prima perché il fallo era dentro l’area, la seconda perché l’azione era viziata da fuorigioco di due attaccanti del Verona. Quindi non sarebbe stato nemmeno punizione dal limite” o anche: “Peccato che Maldini e Boban non hanno usato il Var per qualche loro operazione. Poteva evitare degli errori. Seconda partita con zero tiri in porta, neanche nei peggiori incubi” e infine: “Purtroppo sospendere la partita non è una soluzione tanto utile perché gli imbecilli rimangono tali comunque sia all’interno che fuori dallo stadio. Per quanti riguarda la Var è utilissima, ma bisogna capire anche che il Var può malinterpretare una situazione. Sbagliare è umano”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...