,,
Virgilio Sport SPORT

Ronaldo, la bocciatura: "Mendes non è gradito"

Dura presa di posizione nei confronti dello storico procuratore di Cr7

Attorno a Cristiano Ronaldo c’è un vero e proprio impero. Ed anche le persone strettamente legate a CR7 col passare del tempo sono diventate un punto di riferimento nel loro settore. Basti pensare a quanto sia diventata importante la sua bella compagna, Georgina Rodriguez sempre più donna glamour, modella, testimonial e influencer. Potente, potentissimo è anche l’agente storico di Ronaldo, Jorge Mendes in queste ultime ore al centro di una grossa polemica che gli arriva non dal calcio ma dal mondo del ciclismo.

Mendes, da Ronaldo alla scalata nel ciclismo

L’agente portoghese è uno dei più potenti nel mondo del calcio. Non solo Ronaldo nel portfolio di calciatori della sua agenzia, la Gestifute. Negli ultimi tempi Jorge Mendes sta provando a entrare in maniera stabile anche in altri sport, dal tennis con l’organizzazione del torneo Estoril Open e la gestione della carriera di João Sousa, il miglior tennista del Portogallo ranking alla mano, passando per l’atletica con la triplista Patrícia Mamona fino alla canoa curando le relazioni di Fernando Pimenta.

Ultimo obiettivo di Mendes è il ciclismo. Tramite l’agenzia Polaris, l’agente portoghese sta mettendo radici anche nel mondo delle due ruote: nel suo raggio d’azione è entrato, tra gli altri, João Almeida, l’atleta della Deucenink-Quick Step che è stato la rivelazione dell’ultimo Giro d’Italia.

No a Mendes: “Non trasformi il ciclismo in calcio”

Nelle ultime ore si registra una levata di scudi da parte di una parte del mondo del ciclismo nei confronti di questa “opa” dell’agente portoghese. Tra i critici si registra, in un’intervista radiofonica a RMC Sport ripresa da calciomercato.com, di Marc Madiot, ex campione francese e attualmente direttore sportivo del team Groupama-FDJ. “Non vogliamo che il ciclismo diventi come il calcio – ha detto duramente Madiot – non vogliamo una specie di ciclomercato dove i ciclisti come i giocatori vengono spostati da una squadra all’altra per fare cassa sulle commissioni degli agenti. Questa è una speculazione specie in questo momento di crisi covid. Il calcio è quasi sull’orlo del baratro! E noi vogliamo che persone come Mendes salgano in bici? No a Mendes nel ciclismo. Resti in Portogallo con i suoi calciatori, ma non venga da noi”.

SPORTEVAI | 14-01-2021 09:31

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...