Virgilio Sport

Scandalo ginnastica, testimonianza-shock contro Stefania Fogliata

Dopo il provvedimento di interdizione dall'attività, spuntano nuove testimonianze contro l'allenatrice bresciana: il ruolo di Maccarani e la nota della Federazione

25-01-2023 10:46

Arrivano nuovi, inquietanti aggiornamenti sul sommerso delle presunte violenze fisiche e psicologiche ai danni delle giovani atlete della ginnastica ritmica italiana. E si aggrava al contempo il quadro accusatorio a carico di Stefania Fogliata. L’allenatrice, colpita nella giornata di martedì 24 gennaio dalla misura cautelare interdittiva del divieto di allenare su tutto il territorio nazionale emessa dal Gip di Brescia, sarebbe infatti stata citata in numerose testimonianze, dopo quelle, registrate lo scorso settembre dagli investigatori della Mobile da parte delle madri di due ginnaste, che avevano dato il via all’inchiesta.

Abusi ginnastica, nuove accuse per Stefania Fogliata

Nel provvedimento disposto dal Gip Fogliata, 30 anni, allenatrice nell’Accademia “Nemesi” di Calcinato, è accusata di “maltrattamenti aggravati dalla giovane età delle persone offese dal 2017 ad oggi”. Le vittime presunte sarebbero otto, tutte di età comprese tra i 10 e i 14 anni, mentre il numero delle testimonianze contro Fogliata, comprendendo quelle rese da presunte vittime, colleghi, genitori e testimoni, sarebbe salito a 25, secondo quanto riportato da Open, che cita in particolare il drammatico racconto di ragazze che sarebbero state costrette a saltare i pranzi o la scuola e ad allenarsi “sotto il sole cocente”.

“Dalla lettura dei verbali di sommarie informazioni e dalle visioni delle video registrazioni delle audizioni protette – si legge nel provvedimento del Gip Francesca Grassani, che ha firmato l’ordinanza accogliendo la richiesta del pubblico ministero Alessio Bernardi, titolare dell’inchiesta – emerge il comune denominatore delle ragioni della decisione di denunciare. Ovvero l’esasperazione per le condotte dell’indagata, vissute come ingiuste non già perché disallineate rispetto alle aspettative e alle ambizioni personali delle allieve. Ma proprio perché percepite come esclusivamente punitive e umilianti”.

Interdizione Fogliata, parla una delle vittime: “Ossessionata dal peso”

Il quadro di accuse è simile a quello che ha fatto scoppiare nello scorso autunno lo scandalo degli abusi nella ginnastica italiana, con l’allenatrice “ossessionata dal peso”, come hanno raccontato dalla palestra di Calcinato. “Adottava un regime di alimentazione rigido, dando indicazioni alla segretaria e collaboratrice di dare meno cibo ai pranzi e tempestando le ragazzine con continui messaggi al fine di indurle a mangiare sempre meno”. Tra le testimonianze c’è quella, riportata dal ‘Corriere della Sera’, di un’ex atleta, considerata tra le più promettenti, ma costretta poi a lasciare l’attività proprio per i postumi psicologici delle violenze subite.

Caso Fogliata: la denuncia dell’ex atleta, la presa di posizione della Federazione e il ruolo di Maccarani

Secondo Fogliata, i problemi con la ragazza sono cominciati in concomitanza con il successo ottenuto dalla giovane, che riconduce invece il tutto a una reazione a uno schiaffo ricevuto: “La madre ha iniziato a intromettersi più del solito negli allenamenti della figlia, facendole seguire sedute extra a casa e iniziando a contrastare alcune mie scelte tecniche”. L’allora direttrice tecnica Emanuela Maccarani ha confermato di aver incontrato la famiglia, senza però essere venuta a conoscenza dei presunti maltrattamenti.

Il presidente della Federginnastica Gherardo Tecchi ha espresso vicinanza alla ragazza e alla sua famiglia: “La federazione è vicina alla ragazza e pronta in qualunque modo ad aiutarla a tornare in pedana” ha fatto sapere Tecchi, prima che la Federginnastica divulgasse una nota per precisare che Fogliata “non è a contratto con la Federazione e pertanto non è tecnico federale”. Fogliata, secondo la nota della Fgi, “è soltanto in possesso di un attestato come tecnico societario dal 2020. La sua società è un soggetto privato autonomo e non sotto il controllo diretto della Federazione”.

Scandalo ginnastica, testimonianza-shock contro Stefania Fogliata Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...