Virgilio Sport

Settebello di medaglie azzurre agli Europei di Budapest, è mancato solo l'oro

Autentico diluvio di metalli preziosi per l'Italnuoto nella terza giornata di gare in vasca della rassegna continentale.

19-05-2021 20:31

Settebello di medaglie azzurre agli Europei di Budapest, è mancato solo l'oro Fonte: Getty Images

Cinque medaglie in mezz’ora per l’Italia nella giornata odierna agli Europei di Budapest, poi più tardi ne sono arrivate altre due, è mancato solo l’oro. Hanno cominciato Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza, argento e bronzo nei 1500 stile libero, alle spalle solamente dell’ucraino Mykhaylo Romanchuk, che trionfa in 14’39”89 contro il 14’42”91 di un Greg che ieri sembrava svuotato di energie dopo le fatiche in acque libere e che invece oggi ha tirato fuori un altro acuto. Gradino più basso del podio per un incredulo Acerenza in 14’54”36.

Nei 100 stile libero maschili Alessandro Miressi, oro tre anni fa, ha ceduto lo scettro al russo Kliment Kolesnikov, già oro nei 50 dorso, che vince col record dei campionati in 47”38, ma il 22enne torinese in 47”45 abbassa ulteriormente il record italiano che aveva già migliorato con 47”74 nella prima frazione della finale della 4×100 stile. Strepitose Arianna Castiglioni e Martina Carraro, che senza Benedetta Pilato vincono l’argento e il bronzo nei 100 rana femminili col tempo rispettivamente di 1’06”13 e 1’06”21, davanti a loro solamente la svedese Sophie Hansson, oro in 1’05”69.

Più tardi Federico Burdisso e la staffetta 4×200 stile libero hanno portato il totale giornaliero di medaglie dell’Italia a sette, e a dieci comprese quelle di ieri, nel nuoto in vasca. Il 19enne nativo di Pavia ha vinto l’argento battendo il record italiano in 1’54”28 dietro all’inarrivabile ungherese Kristof Milak, che con 1’51”10 ha stabilito il secondo crono mondiale di sempre. Il bronzo è andato all’altro ungherese Tamas Kenderesi in 1’54”43. Quindi Stefano Ballo, Matteo Ciampi, Marco De Tullio e Stefano Di Cola hanno portato la staffetta azzurra al bronzo col tempo di 7’06”05, oro alla Russia in 7’03”48 e argento alla Gran Bretagna in 7’04”61.

Per finire, Federica Pellegrini si è qualificata per la finale dei 200 stile libero in 1’57”47, terzo tempo delle semifinali. Accedono agli atti conclusivi delle rispettive gare anche Thomas Ceccon, settimo tempo nei 100 dorso maschili, Ilaria Cucinato, quinto tempo nei 200 farfalla femminili, e Alberto Razzetti, secondo tempo nei 200 misti maschili.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel Antholz

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...