Virgilio Sport

Spalletti: Esultanza Adani mancanza di rispetto...per chi tifava

Luciano Spalletti sa che bisogna rispondere sul campo agli interrogativi legati alla sua squadra

Pubblicato:

Spalletti: Esultanza Adani mancanza di rispetto...per chi tifava

Cinque minuti di follia per cuori forti bastano per considerare l’Inter guarita? Ha ragione Sacchi quando dice che per 85′ ha meritato il Tottenham? Luciano Spalletti sa che bisogna rispondere sul campo agli interrogativi legati alla sua squadra. Sa che in campionato i nerazzurri sono dietro e che le rivali si stanno staccando e che domani con la Sampdoria bisogna cambiare passo. Sfruttando l’euforia da Champions ma mettendoci dentro anche qualcos’altro: “Se riesci a vincere queste partite tutti ne usciamo rafforzati. Bisogna stare sempre pronti a usarli quei mezzi. C’è entusiasmo. Abbiamo un bonus che in caso di vittoria domani verrebbe moltiplicato per le prossime gare”.

Spalletti dice la sua anche sulla polemica legate alla telecronaca “faziosa”: “L’esultanza di Adani e Trevisani è stata una mancanza di rispetto per i giornalisti italiani che tifavano Tottenham, perché loro hanno riportato fedelmente le notizie accadute in campo e come sono accaduti. Il contesto, la realtà, voleva quello, come hanno fatto già con altre squadre nelle loro telecronache. Hanno fatto una telecronaca spettacolare che negli ultimi minuti ha tirato dentro l’emozione anche a chi non era allo stadio. Per cui gli si fanno i complimenti e attraverso quello che è un dare il massimo in determinati momenti del proprio lavoro si riesce sempre a sviluppare qualcosa di meglio”. L’entusiasmo da solo non dovrebbe bastare, serve altro: “Però mi son piaciuti il carattere, la personalità, lo spirito, perché c’era il rischio di andare a ritrovare quelle discontinuità che abbiamo avuto in precedenza quando siamo andati sotto. Invece siamo rimasti in equilibrio, abbiamo giocato con personalità, alla pari. Aggredendo anche alti nella metà campo avversaria sui loro calci di rinvio. Li abbiamo costretti a un gioco sporco recuperando spesso palla. Questo è il carattere che mi piace vedere nei calciatori. Bisogna però portarlo dentro tutte le volte, senza pause. Tutte le volte bisogna proporre la realtà delle nostre possibilità”.

Ora sta al tecnico far sì che l’Inter non sia intermittente: “Io ho un ruolo importante e quindi responsabilità importanti rispetto allo spirito che ha la squadra nell’allenarsi”. Nonostante il gol Icardi in Champions ha ancora toccato pochi palloni… – “Lui deve fare quei movimenti che possono aiutare la squadra. E la squadra deve cercare di metterlo nelle migliori condizioni per fare bene. Per giocare un match da campione serve farlo per 95 minuti”. Nessuna polemica sulle parole di Totti che ha indicato in Spalletti il colpevole del suo ritiro ( “Leggerò il suo libro, casomai dopo si fanno due discorsi. C’è una partita che conta molto più di tutto il resto”) e massima fiducia nei suoi: “Vorrei che da questa gara uscisse una consapevolezza delle proprie capacità. Abbiamo forzato un po’ di più ma senza essere spezzati in due come squadra. Questa deve essere una qualità acquisita da portarci dietro nelle prossime gare”.

Sportevai

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Empoli
Torino - Juventus
Bologna - Monza
SERIE B:
Cremonese - Ternana
Como - Bari
Sampdoria - Sudtirol
Cittadella - Ascoli
Lecco - Reggiana
Parma - Spezia
Cosenza - Palermo

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...