,,
Virgilio Sport SPORT

Tennis, il direttore degli Australian Open Craig Tiley risponde alle critiche

La disparità di trattamento e di possibilità di allenamento tra alcuni tennisti e tutti gli altri non fa altro che accentuare le polemiche intorno all'Australian Open.

Si sta facendo davvero di tutto per far in modo che si possa disputare in sicurezza il primo Slam della stagione 2021, l’Australian Open, torneo che inizierà l’8 febbraio. Le tante polemiche legate ai casi positivi in loco e ai 72 giocatori in quarantena e impossibilitati ad allenarsi a differenza di altri e con la differenziazione tra la bolla di Melbourne e quella di Adelaide stanno facendo molto discutere nel Circus.

A rispondere a queste polemiche ci ha pensatoo il direttore degli Australian Open 2021 Craig Tiley, il quale ha affermato come una disparità di trattamento tra i Top mondiali e tutti gli altri tennisti esista ed è normale che sia così, un po come avviene in tutti gli sport. 

Queste le sua parole che di certo non faranno altro che aumentare le polemiche:

“Ho la sensazione che l’atteggiamento di portare alcuni giocatori ad Adelaide sia considerato un trattamento preferenziale. Ma è la verità che sono i migliori giocatori del mondo. Di regola, se sei al top, se sei un campione del Grande Slam, uno dei migliori al mondo, è naturale essere favoriti”.

Ad Adelaide, come è noto, possono allenarsi Novak Djokovic, Rafael Nadal, Dominic Thiem, Serena Williams, Naomi Osaka e Simona Halep, insieme ai loro partner (Jannik Sinner è tra loro).

OMNISPORT | 20-01-2021 10:23

Tennis, il direttore degli Australian Open Craig Tiley risponde alle critiche Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...