Virgilio Sport

UFC, Dana White apre al Bernabeu: un evento in Spagna grazie a Topuria, che sfida McGregor

A UFC 298 Ilia Topuria sconfigge Alex Volkanovski e diventa il primo spagnolo (seppur d'adozione) campione dei pesi piuma. E il presidente dell'UFC White apre all'ipotesi Bernabeu per una rivincita

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Il mondo dell’UFC accoglie un nuovo campione nei pesi piuma e un nuovo cambio di orizzonte nella divisione. Ieri all’Honda Center in California si è tenuto UFC 298, card che aveva come combattimento principale lo scontro tra il georgiano nato in Germania ma spagnolo d’adozione Ilia Topuria da una parte, e l’australiano Alexander Volkanovski dall’altra. In palio la cintura dei pesi piuma, vinta dal primo. E il suo successo potrebbe aprire la massima promotion di MMA al mondo all’ingresso in Spagna con un futuro evento.

UFC 298, la vittoria di Topuria su Volkanovski

Topuria ha chiuso la pratica mettendo al tappetto l’ex campione Volkanovski con ko tecnico nella seconda ripresa, tramite una combinazione implacabile colpendo il fegato e poi col gancio il volto dello sfidante. Quest’ultimo difendeva la propria cintura per la sesta volta, e nonostante qualche jab tale da lasciare qualche segno sul viso sul georgiano-spagnolo, il rivale ha trovato la strada del mento di Volk con il proprio destro, concludendo così il regno nelle 145 libbre dell’australiano che durava dal dicembre 2019.

White elogia Topuria, che sfida McGregor

Nel post match Topuria ha sfidato Conor McGregor, ormai da tempo al centro di una melina infinita sul suo ritorno in gabbia. Al tempo stesso, il capo dell’UFC Dana White ha lodato la prestazione del nuovo campione dei piuma (che ora detiene un record di 15-0), parlando di qualcosa di “straordinario”. “È un fighter che se continua così avrà un grande futuro davanti a sé“, ha detto White, sempre alla ricerca di talenti che possano trascinare la promotion e movimentare la divisione.

L’ipotesi di un UFC Spagna di scena allo stadio Bernabeu

Inoltre il presidente dell’UFC ha confermato il fatto che ci sarà un evento in Spagna, con una card dove ritroveremo Topuria. Lo stesso fighter ha proposto a White di combattere nel Paese dove si trasferì con la sua famiglia quindici anni fa, magari incrociando nell’ottagono proprio McGregor.

E lo stesso capo dell’UFC ha ammesso che, fermo restando il fatto che una sede precisa vada ancora stabilita in Spagna, potrebbe essere fattibile una ipotesi stadio Bernabeu, proposta da un giornalista nella conferenza stampa post match. “Sì, mi piace, suona bene”, ha affermato riguardo l’impianto che attualmente può ospitare 81.000 persone. Sarebbe un record per l’UFC, stracciando quello precedente del pubblico di 57.127 anime che assistettero nel 2019 al match tra Israel Adesanya e Robert Whittaker.

Verso una rivincita per Volkanovski

White però si è detto meno possibilista sul fatto che lo sfidante di Topuria possa essere McGregor, che non combatte da luglio 2021. “Non penso che rivedremo di nuovo Conor McGregor nei pesi piuma“. Non è escluso invece il rematch contro Volkanovski, con il classe 1988 lungi da diventare un vecchietto sulla panchina come nel suo travestimento diventato virale da Old Man Volk nella conferenza stampa pre-match (con tanto di plateale dormita nel mentre) per rispondere alle critiche di chi lo riteneva troppo agée per la divisione.

UFC 298, gli altri match: Whittaker batte Costa, Garry vince su Neal e Cejudo è sconfitto da Dvalishvili

Tornando a UFC 298, nel co-main Robert Whittaker ha battuto Paulo Costa per decisione unanime (30-27, 29-28, 29-18), con il primo che si è messo così alle spalle la sconfitta contro l’attuale campione dei medi Dricus Du Plessis e il brasiliano – assente dall’ottagono dallo scorso 2022, in cui vinse contro Luke Rockhold – che ha comunque reso difficile la vita allo sfidante.

Sempre nella main card segnaliamo il ritorno vincente di Ian Machado Garry dopo i recenti problemi di salute causati da una polmonite, con l’irlandese che ha avuto la meglio per split decision contro Geoff Neal (i cartellini a favore segnavano 30-27, stabiliti da due giudici su tre). Garry rilancia così la sua sfida nella divisione dei welter, portando il suo record a 14-0-0. Non pago, a fine match ha pubblicamente sfidato Colby Covington.

Infine, a UFC 298 è arrivata la vittoria per decisione unanime (tutti i giudici concordi sul 29-28) per Merab Dvalishvili, che ha battuto l’ex campione dei pesi gallo Henry Cejudo. Il georgiano ora si trova con nove successi consecutivi, mentre Cejudo, una delle icone della storia recente dell’UFC, potrebbe meditare il ritiro.

UFC, Dana White apre al Bernabeu: un evento in Spagna grazie a Topuria, che sfida McGregor Fonte: Getty

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...