Virgilio Sport

Video Bergomi che parla della Juve scatena un putiferio sul web

In un filmato messo in rete il commentatore Sky fa una battuta polemica

29-01-2020 09:46

Video Bergomi che parla della Juve scatena un putiferio sul web Fonte: Ansa

Doveva essere solo un saluto a un tifoso dopo la fine di una partita ma il filmato che è stato messo in rete con un pensierino di Bergomi sulla Juventus sta scatenando polemiche mai sopite sull’imparzialità dei commentatori Sky. Mestiere duro quello di fare le telecronache di tutte le partite senza incorrere nelle ire dei tifosi di questa o di quella squadra ed anche l’ex nerazzurro ne sa qualcosa.

IL VIDEO – Nel video si vede prima Caressa che saluta, poi un tifoso che chiede a Bergomi di salutare un amico a casa: “Ciao un saluto dallo zio”, Il tifoso aggiunge: “Beppe però io sono milanista ma ti stimo lo stesso”, la risposta di Bergomi è la frase incriminata: “Vabbè l’importante è che non sei juventino”.

LE REAZIONI – Il video diventa virale, anche se appare chiaro che Bergomi ha fatto solo una battuta, e fioccano reazioni di ogni tipo. Gli interisti sorridono ed applaudono (“grande zio“, “giusto così”) mentre i fan bianconeri sono arrabbiati.

I COMMENTI – C’è chi osserva: “Per l‘amor di dio Beppe Bergomi è INTERISTISSIMO ed è giusto cosi ma quando lo sento commentare le partite della Juve è in palese difficoltà (quando la Juve segna, vince) e io rido”.

IMPARZIALE? – I tifosi bianconeri sono scatenati: “Il problema è che Giuseppe spesso commenta le partite Juve. Ovviamente non in modo imparziale… inutile che poi si sforzino a Sky di rimarcare la neutralità dei commentatori. La neutralità nel calcio non esiste e non può esistere” o anche: “Poi dicono Sky Juve“.

LA PROTESTA – Centinaia i commenti: “Il problema non è tanto che lo dica e che lo pensi (anzi, è coerente), ma è quando non gli è dato manifestare il suo essere anti juventino (visto il tipo di ruolo che ricopre) e semplicemente NON CE LA FA MAI, risultando schierato nella maniera più goffa, buffa, grottesca” e infine: “È da rivolgersi all’associazione consumatori e fare causa comune contro questa persona totalmente imparziale”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...