Virgilio Sport

Volley femminile, Italia verso la Nations League: Velasco rivela la rinuncia a Egonu, Sylla e De Gennaro in Turchia

Comincia a prendere forma la nazionale italiana che sarà impegnata per preparare la Nations League: Velasco dirama le prime convocazioni in attesa delle giocatrici impegnate nelle semifinali scudetto

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Primi passi per l’Italia di volley femminile guidata da Julio Velasco. L’obiettivo è quello di lasciarsi alle spalle un’estate difficile e di addentrarsi verso l’obiettivo non solo più importante dell’anno, ma di un intero quadriennio: le Olimpiadi di Parigi 2024. Arrivano le prime convocazioni che per il momento danno solo un’idea di massima di quello che sarà in attesa che le big concludano la stagione in campionato.

Egonu, Sylla e Antropova: ecco perché non sono convocate

Nessun allarme nel leggere le convocazioni stilate da Julio Velasco per la sua Italia, si tratta di infatti solo di una prima lista che prenderà parte al raduno azzurro che si svolgerà al Centro Pavesi di Milano da lunedì 8 aprile a venerdì 12 aprile. E non sono state convocate le atlete che sono ancora impegnate nelle squadre di club con le semifinali scudetto che sono in corso. Nella lista dunque mancano nomi importanti a cominciare da quello di Paola Egonu, ma anche passando per Myriam Sylla, Alessia Oreo, Caterina Bosetti, Anna Danesi, Christiana Chiricella fino ad arrivare a Ekaterina Antropova.

Italia: obiettivo Nation League

L’ordine del giorno in questo momento della stagione non è quello di prepararsi alle Olimpiadi bensì quello di conquistare grazie alla Nations League il pass per Parigi 2023. Al termine della fase preliminare della Nations League infatti si chiuderà il ranking FIVB che mette in palio gli ultimi cinque posti per Parigi. Tante le partite in programma con la prima tappa ad Antalya dal 14 al 18 maggio, poi a Macao dal 29 maggio al 2 giugno, Fukuoka dall’11 al 16 giugno; ed infine la Final Four in programma a Bangkok dal 20 al 23 giugno.

Velasco: “Convocate solo giocatrici titolari”

A spiegare le scelte di queste convocazioni ci pensa lo stesso commissario tecnico Julio Velasco: “Iniziamo l’attività con le atlete che non sono arrivate ai playoff e quelle eliminate ai quarti. La prossima vedrà aggiungersi le giocatrici che sono state eliminate dalle semifinali scudetto e poi ci sarà un terzo e quarto gruppo dopo la fine del campionato e la finale di Champions”.

Il tecnico italiano rivela la sua idea nelle scelte verso la Nations League: “Il criterio principale di queste convocazioni è stato quello di scegliere atlete che giocano titolare nei loro club, mentre non ho chiamato chi on gioca. Ci possono essere delle eccezioni ma solo nel caso di necessità in un determinato ruolo. L’obiettivo è arrivare pronto al primo round della Nations League nelle quale non saranno presente le giocatrici impegnate nella Super Final di Champions. Da Macao in poi saremo al completo”.

Italia: le convocazioni di Velasco

Ecco il primo gruppo di atlete convocate da Julio Velasco in vista della Nations League di volley femminile:

  • Palleggiatrici: Carlotta Cambi (Pinerolo), Giulia Gennari (Bergamo).
  • Opposti: Martina Bracchi (Busto Arsizio), Camilla Mingardi (Vallefoglia), Sylvia Nwakalor (Toray Arrows, Giappone).
  • Schiacchiatrici: Rebecca Piva (Busto Arsizio), Alice Degradi (Vallefoglia), Gaia Giovannini (Vallefoglia), Stella Nervini (Bergamo).
  • Centrali: Yasmina Akrari (Pinerolo), Benedetta Sartori (Busto Arsizio), Emma Graziani (Firenze), Alessia Mazzaro (Firenze).
  • Liberi: Ilenia Moro (Pinerolo), Ilaria Spirito (Chieri)

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...