,,
Virgilio Sport SPORT

Walter Zenga, la rivincita e il sogno: "Sono nato interista"

L'allenatore del Crotone lascia San Siro in lacrime dopo gli applausi dei tifosi nerazzurri: che potrebbero tornare ad essere i suoi.

Chiamato all’Inter con l’obiettivo minimo di centrare un posto in Champions League, Luciano Spalletti ha vissuto un’estate e un autunno da leone, sulla scorta di una voglia di vincere alimentata dai tanti secondi posti “ottenuti” sulla panchina della Roma. Da qui la lunga imbattibilità caduta solo il 16 dicembre contro l’Udinese, quando l’Inter è stata l’ultima squadra del campionato a perdere lo zero alla casella sconfitte. Da quel momento, però, l’incantesimo di una squadra poco spettacolare, ma quadrata e concreta, si è interrotto e la crisi è diventata irrefrenabile. Ultima stazione, almeno per il momento, la partita contro il Crotone.

Non una gara qualunque, bensì quella che ha fatto sentire Spalletti quasi un “ospite” nel proprio stadio di fronte a un padrone di casa di nome Walter Zenga. La storia nella storia di una notte speciale è allora quella dell’Uomo Ragno, che porta in dote al Crotone un punto d’oro per la salvezza e che si porta a casa un mare di emozioni, quelle provate prima, durante e dopo la partita. Dagli striscioni della Curva Nord, quella nella quale ha urlato tante volte da bambino di fede nerazzurra, fino ai cori durati per larghi tratti del match, compreso quello che lo invitava a saltellare per manifestare la propria fede nerazzurra, e anti milanista. Tifosi accontentati e capaci così di dimenticare l’ennesima prova sottotono della squadra di Spalletti.

Poi, dopo il pareggio suggellato dal gol di Barberis, gli applausi scroscianti, a fare da contraltare ai fischi per i giocatori che il nerazzurro lo indossano adesso. Applausi e pure lacrime. Di nostalgia e forse anche di rabbia, perché il sogno di allenare l’Inter c’è e ci sarà: “Non è semplice vedersi passare davanti agli occhi il film della propria vita, dentro la testa e il cuore ti passa dentro tutto – ha detto Zenga a fine partita a Premium Sport – Il mio futuro? Io sono nato qui, non sono venuto all’Inter da un altro club, sono nato interista. Poi i tifosi apprezzano quelli che danno tutto per la maglia e che lavorano con passione, di più non posso dire”. Walter passa, chiude, esulta e sogna.

SPORTAL.IT | 04-02-2018 00:00

Walter Zenga, la rivincita e il sogno: "Sono nato interista" Inter-Crotone 1-1 Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...