Virgilio Sport

Zazzaroni: Vi spiego la differenza tra il Napoli e le altre big

Elogio al club di De Laurentiis nell’editoriale del direttore del Corsport

01-04-2019 10:59

Zazzaroni: Vi spiego la differenza tra il Napoli e le altre big

Il 4-1 del Napoli all’Olimpico ha impressionato sia per l’autorevolezza mostrata dalla squadra di Carlo Ancelotti che per l’inconsistenza della Roma, che rischia non solo di non qualificarsi alla Champions League, ma addirittura di non partecipare alla prossima Europa League. Per Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, la forza mostrata dal Napoli sul campo da gioco non è altro che il riflesso della solidità del club costruito da Aurelio De Laurentiis, retto da un organigramma asciutto ma efficace. 

ORGANIGRAMMA. Una differenza sostanziale con la Roma, in cui, alle spalle di James Pallotta, siede un quartetto di dirigenti – Fienga, Baldissoni, Totti, Massara – che non riesce a dare certezze alla società giallorossa. “Altra realtà, il Napoli”, scrive Zazzaroni paragonandolo alla Roma nel suo editoriale sul Corsport. “All’Olimpico – prosegue il direttore del quotidiano nel suo articolo – il Napoli è piazzato a pochi metri dal quartetto (di dirigenti giallorossi, ndr) ma a chilometri di distanza per organizzazione e progettualità: il grande capo è autorevole, autoritario e talvolta inquisitivo, moltiplica scontri e antipatie ma è presente e molto ascoltato dalla truppa. Ancelotti e Giuntoli sono il completamento di una struttura asciutta e verticistica con idee e ambizioni chiarissime”. 

IDENTITA’. Quanto alla gara in sé, Zazzaroni non insiste su due concetti già ribaditi più volte nel corso della stagione, ovvero che il Napoli ha una precisa identità, la Roma no. “Inutile giudicare tecnicamente l’1-4 di Roma-Napoli – chiude il giornalista – : ci sono fasi della stagione in cui può risultare stucchevole la ripetizione di cose già dette e stradette per mesi”.    

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...