Virgilio Sport

Zazzaroni intervista autore mail anti-Inter, il web si ribella

I tifosi continuano a non credere alla vicenda

Pubblicato:

Zazzaroni intervista autore mail anti-Inter, il web si ribella Fonte: Ansa

Non si placano le polemiche legate alla misteriosa mail anti-Inter che ha fatto infuriare il club nerazzurro fino a decidere il silenzio stampa di Conte alla vigilia della gara di Firenze e a determinare la successiva sfuriata nel post-partita. Il Corriere dello sport – che già era entrato nel mirino di alcune società per il discusso titolo Black Friday, giudicato da alcuni come discriminatorio, si è difeso asserendo che l’autore della mail discussa esiste davvero e che non si è trattato assolutamente di un escamotage.

CHI E’ – Molti avevano ipotizzato infatti che si trattasse di un indirizzo inesistente ma il direttore del giornale, Ivan Zazzaroni, ha voluto fare chiarezza intervistando sul quotidiano di oggi l’autore della missiva.

L’INTERVISTA – Zazzaroni scrive: “Salvo in realtà si chiama Salvatore Francesco (“per tutti sono Franco”): naturalmente il cognome lo teniamo nascosto, vive a Roma, «ma sono siciliano, di Catania, la lasciai quando avevo 13 anni, i miei si trasferirono per lavoro». Adesso ne ha settanta, di anni.

LA POLEMICA – Sarebbe lui l’autore della mail che ha fatto infuriare Conte: «Ancora non capisco. Non volevo offendere Conte dandogli dell’esaurito. Forse avrei potuto definirlo tarantolato, per come si agita in campo ma nel linguaggio del tifoso, “esaurito” ha un significato ben diverso. C’entrano lo stress, la tensione, le pressioni, il modo di porsi. L’altro giorno mi sono scusato con Cucci, il maestro, e con lei per il casino che vi ho procurato».

LE MAIL – Salvo assicura di aver scritto tante volte al Corriere (“Avrò inviato una trentina di mail al mio mito, le prime quando a Bologna c’era Inzaghi. Mi meraviglio che abbiano potuto pensare che un professionista del calibro di Cucci, e con la sua storia professionale, potesse essersi inventato quella mail»).

LE REAZIONI – Sui social in tantissimi hanno commentato la vicenda e prevale lo scetticismo: “Da siciliano posso confermare che un Catanese non tiferebbe mai Bologna ma Catania o al massimo una squadra strisciata. Ennesima prova di come sia una storia puramente inventata“.

L’ERRORE – C’è chi nota: “Stamattina Salvo24 diventa Salvo2410, un conoscente di Zazzaroni. Ma nell’intervista c’è una balla: venerdì la mail non era firmata salvo24**@libero.it. Cosa hanno fatto, hanno cancellato le ultime due cifre pubblicando un altro indirizzo a caso?”.

SCETTICISMO – Un utente nota: “Catanese, Vive a Roma e Tifa Bologna… Fa già ridere così ” e infine: “Zazzaroni fa un disastro dietro l’altro. La sua redazione si sarebbe permessa di eliminare due cifre da un indirizzo mail per tutelare il mittente. E una verifica sull’esistenza della mail così come indicata è stata fatta? E se fosse esistita? Il furto di identità è reato…”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...