Virgilio Sport

Antonio Conte dice la sua in modo chiaro su Lukaku e il Chelsea

A due giorni dalla semifinale di Coppa di Lega inglese contro i Blues, partita che segnerà il suo ritorno da avversario a Stamford Bridge, l'ex tecnico nerazzurro parla della situazione che sta vivendo il suo ex bomber con cui ha vinto l'ultimo scudetto.

Pubblicato:

Mercoledì, nella semifinale di Coppa di Lega inglese, Antonio Conte tornerà per la prima volta da avversario a Stamford Bridge perché, con il suo Tottenham, affronterà il Chelsea, che ha allenato per due stagioni, dal 2016 al 2018, prima di approdare all’Inter nel 2019 concludendo poi la sua avventura biennale in nerazzurro con lo scudetto conquistato nello scorso campionato di Serie A.

In Chelsea-Tottenham Lukaku potrebbe non esserci, Conte dice la sua

Ma nel derby londinese di dopodomani potrebbe mancare Romelu Lukaku, protagonista proprio con Conte dei due anni sulla sponda nerazzurra dei Navigli e attualmente ai Blues ma lasciato a casa per aver rilasciato un’intervista nostalgica verso l’Inter in occasione del match della ventunesima giornata di Premier League contro il Liverpool finito 2-2. Alla domanda su cosa pensi dell’attuale situazione del bomber belga, approdato al Chelsea dall’Inter la scorsa estate, Conte ha risposto così:

“È un calciatore di un’altra squadra. Sarebbe irrispettoso parlare di lui e anche del Chelsea. È più bello giocare contro una squadra che ha tutti i giocatori e anche per chi guarda è meglio che i campioni siano in campo”.

Insomma, prima dice di non voler parlare di Lukaku, poi invece ha parlato eccome: Lukaku deve giocare perché è un campione. Un messaggio niente male rivolto a Thomas Tuchel.

Mercoledì il ritorno di Conte da avversario a Stamford Bridge

Sul suo ritorno nella tana dei Blues ecco la risposta del 52enne tecnico nativo di Lecce.

“Per me sarà una grande emozione tornare a Stamford Bridge, per la prima volta da quando ho lasciato il Chelsea. Insieme abbiamo fatto un lavoro importante e buono e devo anche dire grazie al club che mi ha dato la possibilità di fare la mia prima esperienza in Inghilterra. Ora però sono l’allenatore del Tottenham e voglio dare il 100% a questo club per migliorare la squadra”.

Conte giudica le possibilità del Tottenham e i rischi di rinvio della partita

C’è il rischio che, a causa dell’aumento dei contagi da Covid-19, la partita possa addirittura essere rinviata, o quantomeno che gli Spurs possano essere privi di qualche pedina fondamentale, ma Conte dice che bisogna comunque adattarsi.

“Dobbiamo essere pronti a trovare la soluzione giusta. Di sicuro non è semplice per un allenatore cambiare il piano che ha in mente, soprattutto quando giochi così spesso. Poi ti trovi con dei calciatori che sono positivi e devi cambiare tutto…”.

Conclusione sulle possibilità del Tottenham contro una squadra come il Chelsea che è pur sempre campione d’Europa in carica.

“Per vincere bisogna prima costruire e in questo momento il Chelsea è più pronto per vincere, come ha dimostrato conquistando la Champions. Noi abbiamo ampi margini di miglioramento per diventare una squadra che ha tante aspettative di vittoria”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...