Virgilio Sport

Antonio Stelitano tocca il suo ottavo Paese

Il giramondo di Messina è approdato all'Anduud City, formazione della Mongolia.

08-05-2019 17:28

Antonio Stelitano tocca il suo ottavo Paese Fonte: 123RF

Dopo aver collezionato esperienze in Italia, Romania, Argentina, Repubblica Domenicana, Spagna e Lituania,  Antonio Stelitano ha deciso di approdare all’Anduud City, formazione della Mongolia: “Questo è l’ottavo Paese, considerando l’Italia, in cui gioco. Ci tenevo a questa esperienza in Asia perchè non l’avevo mai fatta. E’ un continente in forte crescita a livello calcistico”.

“Il campionato è iniziato, fino ad ora abbiamo raccolto due sconfitte e due vittorie ma a livello personale il bilancio è molto positivo: il mister mi apprezza, gioco con continuità e sono importante nella squadra. L’anno scorso la squadra è arrivata terza ma vogliamo migliorarci ancor di più. Essendoci solo dieci squadre in campionato la stagione è breve e ogni gara è fondamentale”.

Sull’impatto con la città: “Ulan Bator è una città molto moderna, ci sono diversi grattacieli. Io abito addirittura al tredicesimo piano. Ambientarsi non è facile: mi stanno dando una grossa mano il mister, serbo, e il direttore generale, tedesco. Il problema più grande è la comunicazione: non tutti parlano inglese”.

Molto duttile, Stelitano eccelle nella velocità: “Nasco terzino destro ma nella mia carriera, avendo familiarità sia con la fase difensiva che offensiva, ho ricoperto tutti i ruoli della fascia. Qui apprezzano molto la mia capacità di difendere e mi hanno riadattato a centrale. Sto raccogliendo buoni risultati anche nel nuovo ruolo”.

Sul futuro: “C’è una trattativa ben avviata con una formazione di Malta che dovrebbe partecipare ai preliminari di Europa League. 
 

SPORTAL.IT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...