,,
Virgilio Sport SPORT

Appello respinto, niente Australian Open per Djokovic: “Sono deluso”

La corte federale conferma la decisione, verrà espulso dall'Australia: "Rispetto la decisione", le parole del serbo.

16-01-2022 08:17

Ora non ci sono più dubbi. Novak Djokovic non parteciperà agli Australian Open. La Corte Federale australiana ha confermato la decisione del ministro dell’immigrazione Alex Hawke, il serbo sarà espulso dall’Australia.

Djokovic, respinto l’appello

Anche l’ultima carta giocata dai legali di Novak Djokovic non ha portato i frutti sperati. Dopo la negazione del visto da parte del ministro dell’immigrazione australiana Alex Hawke, l’entourage del serbo aveva presentato, in tempi record, un’istanza per provare a sovvertire la decisione presa da Alex Hawke ma, nella mattinata italiana di oggi, è arrivata la notizia che ha mandato in fumo i sogni del serbo di poter giocare e vincere il suo decimo Australian Open. La Corte Federale australiana, all’unanimità, ha confermato la decisione presa da Alex Hawke. Di fatto, il serbo non sarà al via degli Australian Open e dovrà lasciare il Paese. La reazione del numero 1 del tennis mondiale è lapidaria: “Sono estremamente deluso dalla sentenza della Corte che ha respinto la mia richiesta, il che significa che non posso rimanere in Australia e partecipare agli Australian Open. Rispetto la sentenza della Corte e collaborerò con le autorità competenti in relazione alla mia partenza dal Paese”, le sue parole riportate da Th Age. media australiano.

Il caso Djokovic, tutte le tappe

Tutto comincia con un post su Instagram in cui Novak Djokovic fa sapere di avere avuto un permesso di esenzione e di poter partecipare agli Australian Open. Il giorno seguente arriva a Melbourne ma il suo visto viene annullato. Inizia una partita che ha poco a che fare con il tennis. L’11 gennaio, dopo una dichiarazione giurata da parte dello stesso serbo, il giudice Anthony Kelly gli ripristina il visto. Comincia ad allenarsi e viene anche sorteggiato nel tabellone principale (primo turno con il connazionale Miomir Kecmanovic). Tuttavia, il governo australiano ha ancora la possibilità di stravolgere la situaazione e così accade. Il ministro dell’immigrazione Alex Hawke revoca nuovamente il visto al serbo. Si arriva all’ultima udienza, quella decisiva, in cui la Corte Federale non cambia idea, condannando Novak Djokovic a lasciare l’Australia.

Tabellone Australian Open stravolto

Senza il numero 1 del mondo, vincitore di nove edizioni del torneo, al via degli Australian Open, tutto cambia radicalmente. Il tabellone ufficiale ora subirà delle variazioni importanti. Si aspettano comunicazioni ufficiali da parte degli organizzatori. Chiaramente l’assenza di Novak Djokovic pesa tantissimo sul torneo, non solo sullo stesso numero 1 al mondo.

 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...