,,
Virgilio Sport

Argentina-Arabia Saudita sul web: Renard nuovo idolo, Messi delude e le urla di Stramaccioni

La prima sorpresa del Mondiale in Qatar arriva con la sconfitta dell’Argentina contro l’Arabia Saudita: i social esaltano il lavoro del tecnico francese Hervè Renard

22-11-2022 13:07

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Giornalista con una passione sfrenata per gli Sport Usa, di cui è esperto conoscitore. Ma su Virgilio Sport è un osservatore del pallone nostrano e delle sue baruffe quotidiane. Appassionato di musica, ha sviluppato orecchio anche per borbottii degli spogliatoi, mugugni dei tifosi e voci di mercato

Il Mondiale rischia di rimanere solo un sogno per Leo Messi. L’Argentina comincia bene, andando subito in vantaggio con il rigore trasformato dalla Pulce. Ma nel secondo tempo arriva la clamorosa rimonta dell’Arabia Saudita che ribalta il risultato e firma la prima grande sorpresa di Qatar 2022. Per l’Albiceleste arriva una sconfitta che rischia di pregiudicare tutta la manifestazione.

Argentina-Arabia Saudita: tutti pazzi per Renard

Ci si aspettava una vittoria facile per l’Argentina. Ma evidentemente non tutti hanno fatto i conti con Hervè Renard. L’allenatore dell’Arabia Saudita, giudicato come l’allenatore più bello del Mondiale, è forse poco conosciuto al grande pubblico ma in carriera ha vinto due volte la Coppa d’Africa, l’unico a farlo con due squadre diverse. E sui social lui a prendersi tutti i complimenti: “E’ sempre stato un allenatore sottovalutato, l’Arabia è messa in campo alla grande”. “Pressing altissimi, alla tedesca, e trappola del fuorigioco. Grande partita dell’Arabia Saudita”. E c’è chi fa notare la somiglianza con Jamie Lannister, personaggio de Il Trono di Spade.

Argentina-Arabia Saudita: Messi conquista un primato

Il gol realizzato su Leo Messi su calcio di rigore nella gara contro l’Arabia Saudita vale un primato al giocatore del PSG. Messi è il quinto giocatore della  storia a segnare in quattro edizioni dei Mondiali ma il primo a segnare in due Mondiali distanti tra loro 16 anni, un primato che potrebbe però presto condividere con Cristiano Ronaldo, se il portoghese dovesse trovare il gol in questa edizione di Qatar 2022.

Argentina-Arabia Saudita: i fuorigioco diventano da record

Il primo tempo di Argentina-Arabia Saudita si apre subito con il gol di Leo Messi che apre le marcature dopo 10 minuti. La squadra sudamericana cerca subito il gol del raddoppio e lo trova anche in due circostanze ma tutte le volte l’azione viene fermata per fuorigioco: “Dopo il record dei minuti di recupero assegnati in una partita, ecco avvicinarsi quello dei fuorigioco. L’Arabia Saudita ha palesemente basato la sua preparazione a Qatar 2022 su questo”. E ancora: “Più fuorigioco in questa partita che nel resto dell’anno calcistico”, scrive Chiara.

Argentina-Arabia Saudita: Stramaccioni veste i panni dell’urlatore

Le prime partite del Mondiale non sono state esattamente all’insegna dello spettacolo per quanto visto sul rettangolo di gioco, ma i tifosi italiani non hanno risparmiato critiche anche alla Rai, con alcune telecronache che sono state considerate troppo noiose. Con il match tra Argentina-Arabia Saudita si cambia però registra con Stramaccioni nel ruolo di commentatore tecnico autore di una performance che attira reazioni opposte. “Ottimo il suo commento – scrive Francesco – Uno dei migliori in Rai”. Anche Guglielmo fa i complimenti all’ex Inter: “Preparato, competente e da buon ritmo. Attento al gioco e bravo a spiegare quello che in tv no si può vedere. Una bella sorpresa”.

Ma c’è anche chi lo critica aspramente per un entusiasmo ritenuto eccessivo: “I vicini mi hanno suonato preoccupati che avessi una rissa in casa ma hanno capito che era solo Stramaccioni”, scrive Marco. Mentre Giacomo scrive: “E’ ridicolo, ho dovuto abbassare il volume a zero”. Mentre Lorenzo scrive: “Qualcuno spenga il microfono a quella sciagura di Stramaccioni. E c’è pure gente che ha il coraggio di lamentarsi delle telecronache di Lele Adani”.

Argentina-Arabia Saudita sul web: Renard nuovo idolo, Messi delude e le urla di Stramaccioni Fonte: Ansa

Leggi anche:

Caricamento contenuti...