Virgilio Sport

Mondiali Qatar 2022, il sogno Argentina e l'ultima grande occasione di Messi

Argentina tra le favorite ai Mondiali di Qatar 2022. Scaloni può contare su Messi e su un gruppo assortito tra vecchie glorie e star emergenti.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Non si ricordano edizioni dei Mondiali in cui l‘Argentina non sia tra le grandi favorite. Anche a Qatar 2022 la Seleccion fa parte del ristretto gruppo delle “papabili” alla vittoria finale, con Messi al passo d’addio e desideroso di lasciare il segno con un trionfo che lo proietterebbe una volta di più nell’Olimpo dei più grandi di sempre. Una nazionale, quella Albiceleste, con tanti big ma anche con diversi giovani interessanti tra le sue fila. E se fosse la volta buona?

L’ultima Argentina di Messi: il mondo aspetta Leo

Superati i 35 anni, per Messi è l’ultima vera, grande chance. Troppe le delusioni in nazionale per la Pulce, che ha rotto finalmente il ghiaccio lo scorso anno con la Copa America strappata al Brasile al Maracana e che ora punta al bersaglio grosso. Vincere il Mondiale con la nazionale, dopo gli “scontati” successi al Barcellona prima e al Psg poi (almeno in Francia), proietterebbe Leo in quella dimensione per ora appannaggio solo dei grandissimi del calcio: vale a dire Maradona e Pelé. Riuscirà a cogliere una buona volta l’opportunità?

Non solo Messi: tutte le stelle dell’Argentina

La Seleccion di Scaloni punta sul consueto mix tra star affermate e stelline emergenti. Oltre a Messi, un altro “vecchietto” a caccia della definitiva consacrazione è lo juventino Di Maria. Ricchi di esperienza anche il difensore Otamendi e il centrocampista Enzo Fernandez (entrambi al Benfica), oltre al “Papu” Gomez, jolly dalla mediana in su. Un altro juventino, Paredes, è incaricato di dettare i tempi a centrocampo. Per l’attacco l’interista Lautaro si candida a un ruolo da cecchino, mentre sono tante le incognite su Dybala, legate soprattutto alla sua tenuta fisica. Da seguire con interesse Julian Alvarez, che Guardiola sta svezzando pian piano al calcio europeo.

Argentina, due trionfi Mondiali e tante delusioni

Due i titoli mondiali nel palmares dell’Argentina, quello vinto in casa nella discussa edizione del 1978, giocata sotto la dittatura, e quello del 1986 in Messico. Se nel primo caso è stato Kempes il protagonista principale (sei gol e il titolo di capocannoniere), l’eroe indiscusso del secondo è stato Diego Armando Maradona, coi suoi colpi di genio (il “gol del secolo” all’Inghilterra nei quarti) e d’astuzia (la “mano de Dios” di pochi minuti prima). Tra le 17 partecipazioni dell’Albiceleste ai Mondiali anche tre finali perse: quella del 1930 con l’Uruguay e quelle del 1990 e del 2014 con la Germania.

Come si è qualificata l’Argentina per Qatar 2022

L’Argentina ha staccato il pass per i Mondiali in Qatar chiudendo al secondo posto il girone sudamericano, in cui ha totalizzato 39 punti in 17 partite. Solo il Brasile ha fatto meglio, chiudendo a quota 45. Curiosità: la sfida tra Brasile e Argentina, di fatto, è stato annullato dalla Fifa dopo le polemiche legate alla brusca interruzione imposta dalla gendarmeria di San Paolo al match tra le due nazionali, per il mancato rispetto da parte di alcuni calciatori argentini della quarantena durante la pandemia Covid. La certezza aritmetica della qualificazione è arrivata il 16 novembre 2021, grazie proprio allo 0-0 col Brasile nel match di ritorno (in realtà quello d’andata non è mai stato disputato) al Monumental di Buenos Aires.

Mondiali, Argentina: i convocati per Qatar 2022

  • Portieri: Emiliano Martinez (Aston Villa), Geronimo Rulli (Villarreal), Franco Armani (River Plate).
  • Difensori: Nahuel Molina (Atletico Madrid), Gonzalo Montiel (Siviglia), Cristian Romero (Tottenham), German Pezzella (Betis Siviglia), Nicolas Otamendi (Benfica), Lisandro Martinez (Manchester United), Nicolas Tagliafico (Lione), Juan Foyth (Villarreal).
  • Centrocampisti: Rodrigo De Paul (Atletico Madrid), Leandro Paredes (Juventus), Marcos Acuna (Siviglia), Exequiel Palacios (Bayer Leverkusen), Alejandro Gomez (Siviglia), Alexis Mac Allister (Brighton), Guido Rodriguez (Betis Siviglia), Enzo Fernandez (Benfica), Thiago Almada (Atlanta United).
  • Attaccanti: Lionel Messi (Paris Saint-Germain), Angel Di Maria (Juventus), Lautaro Martinez (Inter), Julian Alvarez (Manchester City), Paulo Dybala (Roma), Angel Correa (Atletico Madrid).

Argentina: il girone e le partite a Qatar 2022

L’Argentina è inserita nel girone C, che comprende pure Messico, Polonia e Arabia Saudita. Questo il calendario delle partite della nazionale sudamericana (orari italiani):

  • 22 novembre 11.00: Argentina-Arabia Saudita (Lusail Iconic Stadium)
  • 26 novembre 20.00: Argentina-Messico (Lusail Iconic Stadium)
  • 30 novembre 20.00: Argentina-Polonia (Stadium 974, Doha)

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...